Politica

Carlo Sibilia: finalmente un vero complottista al ministero dell’Interno

carlo sibilia sottosegretario ministero interno - 7

Dopo mesi di arbitrario oscuramento l’onorevole Carlo Sibilia torna sotto i riflettori della scena politica con un posto da protagonista. Il deputato a 5 Stelle sarà infatti sottosegretario al Ministero dell’Interno. Un incarico di prestigio da quale – si spera – potrà fare luce sui tanti misteri da lui sollevati nel corso della precedente legislatura. Perché Sibilia è uno che il suo lavoro l’ha preso sempre sul serio, ad esempio quando nel 2012 propose sul portale a 5 Stelle una legge per consentire il “matrimonio omosessuale, di gruppo e tra specie diverse, purché consensienti” . Una battuta di spirito, che però l’ha portato a finire spesso dileggiato.

Il senso di Carlo Sibilia per i complotti e gli attentati

Sicuramente Sibilia si troverà benone al governo assieme a Salvini e a Fontana che tra “fritti misti” e “schifezze varie” hanno le idee piuttosto chiare sul matrimonio. Una volta entrato in Parlamento – tre mesi dopo la singolare proposta sulle unioni civili – Sibilia ha iniziato a fare sul serio. Ed eccolo infatti nel luglio 2013 mentre definisce il Restitution Day grillino «L’evento più rivoluzionario dagli omicidi di Falcone e Borsellino». Per fortuna che un uomo politico con un così alto senso dello Stato ora avrà modo di esprimersi direttamente al Ministero dell’Interno, dove magari avrà modo di incontrare i colleghi degli agenti della scorta dei due magistrati uccisi dalla mafia.

carlo sibilia sbarco sulla luna -1

Sibilia è una forza della natura, il prodotto perfetto della democrazia diretta in Rete da Grillo e Casaleggio. Nel corso degli ultimi cinque anni è sempre stato un punto fermo del complottismo pentastellato. C’è chi sostiene che abbia già dato tutto e che il culmine lo abbia toccato con il post nel quale – da vero politico onesto e coraggioso –  non si faceva scrupoli a denunciare la farsa dello sbarco sulla Luna. Chissà, magari ora ci spiegherà che altri sbarchi, ben più drammatici e vicini, non esistono per davvero.

 

carlo sibilia sottosegretario ministero interno - 3 carlo sibilia sottosegretario ministero interno - 2

Ma gli anniversari e i paragoni arditi (e la matematica) sono una costante del Sibilia-pensiero. Eccolo qui intento a paragonare Imagine di Lennon alla kermesse pentastellata Italia a 5 Stelle dimostrando di non saper far di conto (ma per fortuna poi si è corretto). Segnaliamo al sottosegretario che un verso di quella canzone recita Imagine there’s no countries, non male come programma sovranista.

carlo sibilia sottosegretario ministero interno - 1

Ve lo immaginate un sottosegretario al Ministero dell’Interno che nel malaugurato caso di un attacco terroristico se ne esce con fantasiose ipotesi di complotto? Non serve molta immaginazione, perché Carlo Sibilia ha fatto anche questo, era il 2015 e per nostra fortuna l’attentato era quello di Charlie Hebdo, in Francia.

carlo sibilia sottosegretario ministero interno - 8

E che dire di quando, in seguito all’attentato di Ottawa al Parlamento canadese, Sibilia si domandava «I politici spesso prendono a modello i governo del nord. Norvegia, USA e Canada. Eppure dov’è che hanno iniziato a sparare i politici…proprio in un paese come il Canada. Opera di un pazzo o di qualcuno che ha ritrovato la ragione?».

Carlo Sibilia contro il Signoraggio bancario e i Bilderberg

Ora qualcuno potrà dire che di tutte queste cose Sibilia per fortuna non ne ha parlato in Parlamento. Ed è vero, perché all’Aula della Camera il sottosegretario ha riservato interventi come quello contro il signoraggio bancario dove spiegava che la Banca d’Italia era privata ed in mano alle banche e che questo «è come dire che dei soggetti privati siano proprietari della nostra moneta e ce la prestino richiedendola indietro con l’interesse». Per Sibilia c’era qualcosa che non andava: «Ma se la moneta è dei cittadini, degli stati, allora perché ce la prestano?». Chissà forse da sottosegretario si farà promotore di un referendum come quello svizzero sulla moneta intera.

E il parlamentare-portavoce-cittadino non si è fermato qui. La guerra alla finanza internazionale lui l’ha portata fino alle porte di casa dei Poteri Forti, andando a manifestare contro la riunione dei temutissimi Bilderberg assieme al collega complottista Paolo Bernini. Il neo-sottosegretario è uno che ha sempre lottato contro lo strapotere di lobby e multinazionali, ad esempio quelle che non vogliono che la popolazione mondiale diventi vegana.

I complotti di Carlo Sibilia sui vaccini e e le bufale sugli F35

Successivamente Sibilia ha accusato la ministra della Difesa Pinotti di alto tradimento per la decisione di confermare l’acquisto degli F-35. Curiosamente né nel contratto di governo né nel programma del M5S si fa più alcun accenno agli F-35, fortunatamente per Sibilia il reato di “tradimento degli elettori” non esiste. Un anno fa invece il sottosegretario accusava la ministro della Salute Lorenzin di essersi fatta corrompere con dei Rolex (evidentemente da Big Pharma) per far approvare la legge sulle vaccinazioni obbligatorie (ma tranquilli, non è antivaccinista).

carlo sibilia sottosegretario ministero interno - 4

Di sicuro a fianco di Salvini Sibilia si troverà bene, almeno stando a quanto ha raccontato il deputato leghista Claudio Borghi che ha parlato di una telefonata d’apprezzamento ricevuta da Sibilia dopo un intervento anti-euro. E sembrano passati anni da quando Sibilia uscì allo scoperto per sostenere un esecutivo M5S-PD a guida Di Maio, era fine aprile 2018. Ma l’ex membro del Direttorio del MoVimento è uno che in politica ha le idee chiare: nel 2017 parlò esplicitamente di convergenze con la Lega per la lotta al “business dell’immigrazione”. Speriamo però che non faccia confusione tra i trattati internazionali, come quella volta che ha scambiato il TTP con il TTIP. E chissà cosa succederà quando i giornali cominceranno a interessarsi delle vicende giudiziarie del sottosegretario, ad esempio del processo per interruzione di pubblico servizio a carico di Sibilia. Una cosa è certa, con un curriculum del genere Sibilia non avrà problemi a lavorare con Matteo Salvini, il ministro infatti crede alla bufala del Piano Kalergi per la sostituzione etnica del popolo italiano.

Leggi sull’argomento: Luciano Barra Caracciolo: il sottosegretario che vuole uscire dall’euro