Attualità

Il futuro vegano obbligatorio per tutti di Carlo Sibilia

Carlo Sibilia è il cittadino-portavoce-deputato-componente del direttorio famoso per le sue epiche battaglie contro i Bilderberg assieme al compagno di partito Paolo Bernini, le proposte per i matrimoni interspecie. In questi pochi anni da parlamentare Sibilia è stato anche generoso in quanto a rivelazioni, si va dalle spiegazioni sul vero obiettivo della strage di Charlie Hebdo al complotto del finto sbarco sulla Luna, rivelato in aula alla Camera il giorno dell’anniversario dell’allunaggio di Armstrong e Aldrin, passando naturalmente per la colossale truffa del signoraggio bancario che tutti ci vogliono tenere nascosti. Oggi Sibilia ci ha regalato un’altra perla, per una volta però non ha parlato di eventi passati o del presente ma del futuro che ci attende.
carlo sibilia vegetariano obbligatorio

Salva la RiVoluzione a 5 Stelle, diventa vegano

Novello Casaleggio (si sa che Gianroberto è bis-bis-bis-bis-bis-nipote di Nostradamus) ha pubblicato un post sul futuro del mondo una volta che il MoVimento 5 Stelle sarà al governo. Secondo Sibilia quando i pentastellati saranno al potere si metterà in modo un «cambiamento mondiale e spirituale all’interno di ognuno di noi». Ma non sarà facile, perché i soliti poteri forti non saranno ben disposti a perdere il potere che hanno e faranno di tutto per mantenere la presa sulle nostre menti:

Molte multinazionali e banche private che oggi dominano il sistema incontrastate “corromperanno” l’informazione e tutti i rami della vita pubblica e dell’istruzione, dalle scuole all’Università, ad ogni livello, per bloccare il cambiamento vero. Questi fattori spingeranno tantissimo l’opinione pubblica e distorceranno tutte le evidenze scientifiche. Esattamente come fanno ora, ma con ancora più decisione perchè nella “stanza dei bottoni” ci saranno persone che hanno imparato sulla propria pelle questo giochetto perverso. E quindi persone che hanno anche sviluppato anticorpi e che saranno in grado di difendersi.

C’è il pericolo che la prodigiosa rivoluzione mondiale e spirituale messa in moto dai 5 Stelle rimanga una rivoluzione a metà. Che si interrompa il rapporto tra il “cervello” (il Governo dei grillini) e il resto della società.

Ovvero immaginando la nostra società come un corpo potrebbe succedere che il “cervello” (il governo 5 stelle) mandi degli impulsi (decreti, leggi e azioni varie) che non vengano correttamente recepite e metabolizzate dalle altri parti del corpo come mani, braccia, cuore (cittadini, associazioni, pubbliche amministrazioni). Questo significherebbe sperperare tantissimo lavoro che da più di 10 anni fanno i cittadini attivi nei comitati, nelle associazioni, nei meetup e nel Movimento 5 Stelle. Tanto di quel lavoro che passo dopo passo ci sta portando a governare questo paese.
Che oggi non è più una questione di “se”, ma di “quando”

Come fare per evitare tutto ciò? Come fare per combattere la corruzione della nostra società? Per combattere le lobby, i potentati, i Bilderberg (e, ne siamo certi, i rettiliani dell’ISIS)?

Per dire che bisogna già da subito iniziare a contrastare la “corruzione intellettuale” che è molto più difficile da individuare della corruzione fatta con la mazzetta che al nostro paese costa 80 miliardi.
Questo non è allarmismo o pessimismo, ma è semplicemente studiare con anticipo i problemi per trovare le soluzioni più adeguate che meglio possano essere recepite da tutti i cittadini italiani.

Il cambiamento deve venire quindi da dentro di noi, dobbiamo accogliere il cambiamento e farci controllare dal “cervello”. Modificare le nostre vite e diventare vegani

Pertanto il vero cambiamento parte prima di tutto dal nostro spirito. Dentro di noi.
Dobbiamo essere tutti pronti ad accettare delle cose che dovremo un po’ modificare nelle nostre vite, per stare molto meglio e vivere in prosperità. Sia noi che i nostri figli.
E, a tal proposito, vorrei proporre una riflessione di Mimi Bekhechi, direttore del PETA UK, su The Independent, che illustra, dal suo punto di vista, i 6 buoni motivi per diventare vegani. Poche righe che mettono in discussione le nostre abitudini alimentari e ci costringono a guardarci un po’ allo specchio e fare i conti con noi stessi.
…Buona riflessione.
“ Dal momento che il #veganesimo si diffonde sempre di più e la quantità di prodotti offerti cresce, la domanda non è più “perché sei #vegano?”, Ma “perché non sei vegano?”.

Questa è l’unica strada per poter salvare la rivoluzione “mondiale e spirituale” della quale i 5 Stelle sono portatori. In fondo lo diceva anche il collega di Sibilia qualche tempo fa, chi mangia carne è nazista e la reductio ad Hitlerum è servita.