Attualità

La bufala dello "spot elettorale" con Zelensky che imbraccia i mitra e uccide tutti | VIDEO

@neXt quotidiano|

Zelensky

Prendere un video e lanciarlo sui social senza contesto. Anzi, creando artatamente un contesto del tutto falso e fallace per aizzare una sterile polemica. Nelle ultime ore, il fronte anti-Zelensky ha toccato una nuova vetta: dopo aver condiviso immagine contraffatte del Presidente ucraino con una maglia della Nazionale con tanto di svastica al posto del numero, ecco comparire un video che viene spacciato per “spot elettorale”. Ma la realtà è ben diversa.

Zelensky, la bufala dello spot elettorale con il mitra

Scene forti, ma che non fanno parte di uno spot elettorale. Prima di diventare Presidente dell’Ucraina, infatti, Volodymyr Zelensky era un attore e un comico. Ed è salito alle luci della ribalta mediatica (poi ottenendo quel consenso elettorale che lo hanno portato all’elezione nel maggio del 2019) per una serie televisiva molto in voga nel Paese: “Sluha Narodu” che, tradotto in italiano, è “Servitore del Popolo”. E proprio il nome di quella fortunata serie televisiva ha dato il nome a quel partito con cui è stato eletto.

E il filmato che viene spacciato per un violento spot elettorale non è altro che una scena di quella serie televisiva. Non si tratta, dunque, di un documento della campagna elettorale di Zelensky. Ovviamente, chi ha condiviso quel filmato con quella critica si è basato su una percezione bufalesca della realtà. Magari offuscato dal fatto che quella serie – che non è altro che satira politica andato in onda dal 2015 al 2019 – raccontasse di un uomo comune, un professore di un liceo, che viene improvvisamente eletto Presidente dell’Ucraina. Una storia che, per certi versi, ricorda quella dell’elezione dello stesso Zelensky. Ma quella scena con i mitra era finzione cinematografica e non uno spot elettorale.

(foto e video tratto da Sluha Narodu)