Opinioni

Carlo Sibilia rinviato a giudizio per l'elettrodotto a Villanova

Il deputato del MoVimento 5 Stelle Carlo Sibilia è stato rinviato a giudizio insieme a Gianluca Vacca e Daniele Del Grosso e alla consigliera regionale Sara Marcozzi per interruzione di pubblico servizio e violenza privata per essersi opposti alle procedure di esproprio per l’elettrodotto a Villanova nel 2014 quando, a Cepegatti, era stato istituito un presidio di deputati e attivisti del Movimento 5 Stelle per evitare l’occupazione di un terreno privato da parte della società Terna, nell’ambito dei lavori di realizzazione dell’elettrodotto Villanova-Gissi. Questo è un video celebrativo dell’evento pubblicato da M5S Parlamento.

Il processo inizierà il prossimo 18 dicembre a Pescara. Sono stati rinviati a giudizio anche alcuni parenti dell’onorevole Del Grosso, in quanto il terreno era di proprietà della famiglia di quest’ultimo. I grillini volevano convincere la Regione a fare marcia indietro e recedere il contratto per la realizzazione del progetto. Al presidio erano presenti anche Andrea Colletti, Michele Dell’ Orco e Manlio di Stefano. L’elettrodotto è entrato in servizio il 31 gennaio scorso.