Fact checking

Come la Lega prova a far dimenticare le figuracce di Lucia Borgonzoni sul sondaggio e il confronto con Bonaccini

borgonzoni figuraccia strategia - 2

Ieri Lucia Borgonzoni ha avuto la bella idea di organizzare un “sondaggio” sulla sua pagina Facebook. Gli utenti dovevano scegliere tra due reaction di Facebook: la faccia arrabbiata grrr per Bonaccini-Zingaretti (il “passato”) e il pollicione del mipiace per Borgonzoni-Salvini (il “futuro”). Come al solito il sondaggio è stato trollato e hanno vinto i sostenitori di Bonaccini. Il che non vuol dire assolutamente nulla, alle urne – si vota solo in Emilia-Romagna – può vincere la candidata leghista anche se ha perso questo inutile sondaggio.

La strategia della Lega per Lucia Borgonzoni

L’unico dato che emerge è che i fan della Borgonzoni non sono altrettanto attivi quanto i sostenitori di Bonaccini. Ma questo lo sapevamo già, anche perché la campagna elettorale vera per le regionali in Emilia-Romagna è sulla pagina di Matteo Salvini dal momento che è lui a fare la campagna elettorale. Comprensibile quindi che alla stragrande maggioranza dei leghisti della Borgonzoni interessi poco, a vincere sarà Matteo Salvini, lei dovrà “solo” governare.

borgonzoni migranti fake bonaccini - 2

Il problema della Lega infatti non sono né i voti né la popolarità di Salvini. Il problema è Lucia Borgonzoni, una candidata che non riesce a lasciare il segno e che rischia di essere ricordata più per le sue gaffe e per il fatto di promettere quello che Bonaccini ha già fatto in questi cinque anni. C’è chi accusa la senatrice Borgonzoni di sfuggire ai confronti televisivi, per tutta risposta Salvini rilancia il video della partecipazione alla Tribuna Elettorale del TGR dove ogni candidato ha potuto esporre il suo programma e fare le sue promesse, senza interruzioni.

borgonzoni figuraccia strategia - 1

Per compensare la batosta del “sondaggio” la Lega poi racconta di Bonaccini “massacrato dagli utenti” perché chiede soldi su Facebook. Non è la prima volta che la Lega si lamenta che il candidato del PD chieda soldi ai suoi sostenitori (ma lo fanno pure loro) e soprattutto dopo la pubblicità fatta dalla Lega alla raccolta fondi di Bonaccini a quanto pare il PD ha raccolto più soldi del previsto. Salvini è davvero un grande influencer quando vuole.

borgonzoni migranti fake bonaccini - 1

Nel frattempo Bonaccini continua a smentire le bufale della Borgonzoni. L’ultima, di qualche giorno fa, è che la Regione avrebbe intenzione di regalare ai migranti i beni confiscati alle mafie. Ma non è così, perché l’Emilia-Romagna si occupa di dare ai comuni che lo richiedono il contributo per ristrutturare e riqualificare i beni sequestrati ma «nessuno di questi luoghi è stato utilizzato per ospitare migranti». Esiste addirittura un sito dove Verrebbe da pensare che la strategia di comunicazione della senatrice della Lega sia quella di sparare qualche fregnaccia che poi sarà puntualmente smentita ma intanto la sparata gira più rapidamente di una proposta sensata o razionale perché mette in moto quel meccanismo di indignazione e di rabbia che è il vero carburante dei social network.

Leggi anche: Il Matteo Salvini che frigna per “Cancellare Salvini” di Repubblica è lo stesso che voleva “cancellare la Fornero”?