Fact checking

Il Matteo Salvini che frigna per "Cancellare Salvini" di Repubblica è lo stesso che voleva "cancellare la Fornero"?

Giovanni Drogo|

cancellare salvini repubblica - 8

«Gli unici che istigano all’odio e alla violenza sono questi signori qua, che si dovrebbero vergognare», così ieri Matteo Salvini mentre brandiva una copia di Repubblica. Il problema? Il quotidiano diretto da Carlo Verdelli aveva titolato in prima pagina “Cancellare Salvini”. Non l’avesse mai fatto, perché oltre al reato di lesa capitanità il tribunale del popolo leghista ha deciso di procedere d’ufficio per istigazione all’odio. Eppure – a saper leggere – sia l’articolo che il titolo erano abbastanza chiari, nessuno vuole cancellare Salvini come persona, ma i suoi Decreti Sicurezza, che appunto vengono chiamati Decreti Salvini.

Ma Salvini sa leggere?

Nell’intervista ad Annalisa Cuzzocrea Graziano Delrio spiega infatti che il Partito Democratico vuole «intervenire sui decreti Salvini» in particolare cambiando radicalmente la parte sull’immigrazione. A dare man forte al leader della Lega arriva anche Libero – il quotidiano che ci ha regalato titoli come quello sulla “patata bollente” di Virginia Raggi – secondo il quale “Repubblica si prefigge di cancellare Salvini” mentre il capo del Carroccio sarebbe vittima addirittura di un caso di “odio democratico”.

cancellare salvini repubblica - 2

Ora naturalmente il titolo di Repubblica è criticabilissimo – e ci mancherebbe – così come si può non essere d’accordo con la proposta di cancellare i Decreti Salvini (e del resto è scontato che Salvini voglia rimangano in vigore anche se ci riempiono di irregolari). Ma non è possibile non notare da che pulpito arriva la predica.

conte bis decreto sicurezza salvini - 1

Perché Matteo Salvini non ha scusanti né alibi. Sicuramente ha capito il senso del titolo e dell’articolo ma visto che una delle cose che gli viene meglio è fare la vittima ha deciso di giocare quella carta. Il problema è che Salvini grazie a Luca Morisi – e a tutto l’allegro staff della Bestia che per un anno e rotti abbiamo pagato noi – è pur sempre quel politico che si diverte a mettere alla gogna chi non la pensa come lui.

Quando Salvini e Morisi volevano “cancellare la Fornero”

Badate bene, non gli avversari politici ma gente qualunque, preferibilmente donne o ragazzine. Persone che vengono esposte ai classici due minuti d’odio sulla pagina di Salvini solo perché sono “contro” Salvini, ovvero contro le sue politiche, il suo modo di rivolgersi agli immigrati o ai rom, il suo modo di parlare di certi temi con un linguaggio proprio dei suprematisti bianchi.

multe ong salvini decreto sicurezza - 4

Ma in fondo lo stesso Salvini che oggi dice che sono gli altri che spargono odio e violenza è lo stesso che paragonava Laura Boldrini ad una bambola gonfiabile e che quando un gruppo di Giovani Padani (l’organizzazione giovanile della Lega) diede fuoco ad un fantoccio con la faccia della Presidente della Camera definì l’episodio «una sciocchezza». E che dire di quando lasciò che i suoi fan potessero cimentarsi in una gara di insulti sessisti contro Maria Elena Boschi?

cancellare salvini repubblica - 5

Qualcuni dirà che sì, Salvini ci sguazza nell’odio, ma non ha mai detto di voler cancellare un avversario politico. Risposta sbagliata. Come è noto da anni la Lega e Matteo Salvini conducono una battaglia contro la Legge Fornero. Questa battaglia è stata combattuta a colpi di attacchi contro la ministra Elsa Fornero (che Salvini avrebbe voluto addirittura esiliare) che è diventata un vero e proprio punching ball della propaganda leghista. Ebbene, in diverse occasioni Salvini, Morisi e compagnia postante hanno scritto di voler “cancellare la Fornero“.

cancellare salvini repubblica - 6 cancellare salvini repubblica - 7

Quasi nessuno, e certamente nessuno della Lega, si è mai scandalizzato per questa espressione. Perché tutti hanno capito che Salvini non voleva cancellare la persona Elsa Fornero (anche se come detto voleva mandarla in esilio) ma che intendeva dire che voleva “superare”, “abrogare” o la legge che ne portava il nome. Eppure è lo stesso concetto usato da Repubblica, in italiano questo modo di scambiare l’autore con l’opera ha pure una parola tutta sua: metonimia.

cancellare salvini repubblica - 4

Certo, Luca Morisi definì “strega” Elsa Fornero, ma anche in quel caso Salvini non si indignò particolarmente, né disse che “cancellare la Fornero” – variamente definita “infame”, “sciagurata” e quant’altro – era istigazione all’odio e alla violenza. Chissà come mai, forse perché usare quell’espressione un po’ fortina come cancellare la Fornero faceva comodo. Così come fa comodo oggi frignare per il titolo di Repubblica. Ma se Salvini non voleva che qualcuno associasse il Decreto Sicurezza al suo nome poteva quantomeno evitare di associarlo lui per primo.

Leggi anche: La schizofrenia di Libero che denuncia Repubblica all’OdG per il titolo su Salvini