Politica

Salvini, Borgonzoni e i soldi per la campagna elettorale di Bonaccini (che chiedeva anche il Capitano)

“Sulla sua pagina il mio avversario del PD sta chiedendo donazioni in denaro per finanziare i suoi giri elettorali…! Se ne vedono di cose strane, sempre più strane”: parole (e musica) di Lucia Borgonzoni, che da ieri, spalleggiata da Matteo Salvini, si lamenta perché il suo avversario, il governatore dell’Emilia-Romagna Stefano Bonaccini, ha chiesto donazioni per la sua campagna elettorale.

Salvini, Borgonzoni e i soldi per la campagna elettorale di Bonaccini (che chiedeva anche il Capitano)

Bonaccini ha pubblicato un video su Facebook per chiedere fondi per la campagna elettorale secondo un metodo assolutamente normale e legale, e ha raccolto, secondo quanto ha scritto il candidato, la clamorosa somma di 4mila euro.

bonaccini borgonzoni salvini

Ovviamente l’avversario della Borgonzoni ha avuto buon gioco a ricordare la storia dei 49 milioni della Lega non appena è stato attaccato per la richiesta. Ma soprattutto, Bonaccini ha usato lo stesso identico metodo usato a suo tempo da Matteo Salvini:

matteo salvini dona due euro 2

Un metodo che era stato sponsorizzato anche dal social media manager di Salvini, Luca Morisi:

matteo salvini dona due euro 1

E allora che male c’è a utilizzarlo?

Leggi anche: Come Travaglio e Grasso fanno a pezzi la difesa di Salvini sulla Gregoretti