Fact checking

Il M5S porta i free vax di Corvelva al Ministero della Salute

corvelva ministero della salute bartolazzi m5s

Non è la prima volta che succede. A giugno Radioinformazionelibera aveva dato la notizia che il sottosegretario al Ministero della Salute Armando Bartolazzi, già “ministro” nella squadra di governo presentata da Di Maio alle elezioni, avrebbe parlato alla nota radio Free-Vax delle politiche vaccinali del governo. All’epoca dopo la pubblicazione del nostro articolo la segreteria del vice-ministro aveva precisato che non ci sarebbe stata alcuna intervista. Qualche tempo prima invece era stato il sottosegretario agli Interni Luigi Gaetti (anche lui in quota M5S) a ricevere al Ministero una delegazione di free-vax composta da Dario Miedico e Franco Trinca.

Perché il governo continua a prestare ascolto ai free-vax?

I cosiddetti Free-Vax però non hanno certo smesso di tentare di aprire un canale di comunicazione con i rappresentati parlamentari ed il governo. È di poche settimane fa il convegno alla Camera dove Corvelva ha presentato i “risultati” delle analisi sui vaccini effettuate anche grazie al finanziamento poi restituito da parte dell’Ordine dei Biologi. Il convegno è stato organizzato dalla deputata pentastellata Sara Cunial. Riguardo alle analisi di Corvelva la ministra della Salute Giulia Grillo ha detto che «l’AIFA ha smentito punto per punto i risultati» chiudendo la questione e dicendo di essere contraria al convegno alla Camera senza una controparte.

m5s corvelva colpo bartolazzi ministero - 6

Ieri, 18 febbraio, una delegazione di Corvelva è andata al Ministero della Salute dove ha incontrato il Sottosegretario Bartolazzi e il capo della sua segreteria il professor Salvatore Sciacchitano. L’Ufficio Stampa del Ministero conferma che l’incontro è effettivamente avvenuto e NextQuotidiano per correttezza ha già chiesto al Sottosegretario di fornire la sua versione dei fatti. Corvelva precisa che «il Sottosegretario Bartolazzi è stato molto rigido riguardo le sue personali posizioni sulla validità della pratica vaccinale» ma che l’obiettivo dell’incontro (durato tre ore) era quello di chiedere alle istituzioni «chiarezza su questioni strettamente legate ai quantitativi di alluminio contenuto nei vaccini» e sulla «eventuale non conformità di questi prodotti farmaceutici e parallelamente sulla verifica, dubbia, da parte degli enti controllori». Tema che è al centro delle raffazzonate analisi del Corvelva pubblicate dal Tempo dove si sostiene che i vaccini non contengano gli antigeni specifici e siano contaminati.

Di cosa hanno parlato quelli di Corvelva al Ministero

I free-vax hanno ricevuto rassicurazioni sull’iter del DDL 770, la legge che dovrebbe modificare l’attuale normativa sulle vaccinazioni obbligatorie. Inoltre secondo lo Staff dell’associazione veneta «c’è molto interesse per le nostre analisi. Sanno dove siamo e da oggi forse hanno più chiaro dove vogliamo arrivare» e dal Ministero è stata fatta qualche apertura, ad esempio è stato accordato un incontro al Ministero cui parteciperanno AIFA e ISS e nel quale si dovrebbe discutere proprio delle famose analisi “indipendenti” sui vaccini che i free-vax stanno utilizzando come grimaldello per scardinare l’obbligo vaccinale.

m5s corvelva colpo bartolazzi ministero - 7

C’è da chiedersi come mai accordare un incontro con AIFA se già la ministra Grillo ha dichiarato che quei risultati sono stati smentiti punto per punto.Continuano così le aperture di credito ai free-vax da parte del Ministero e di esponenti del governo. Non stupisce poi che a promuovere l’incontro di ieri al Ministero della Salute siano stati alcuni consiglieri comunali del M5S del Trentino.

Renzo Colpo, il consigliere M5S che aiuta i free-vax di Corvelva

In particolare il consigliere del Comune di Mori Renzo Colpo che non è certo estraneo alle istanze del movimento free-vax. Ad esempio a luglio scorso Colpo promuoveva la raccolta firme per la legge di iniziativa popolare sulla libertà di scelta  per sospendere l’obbligo vaccinale e abrogare tutte le vaccinazioni obbligatorie

m5s corvelva colpo bartolazzi ministero - 1

Come tutti sanno è una sciocchezza sostenere che il M5S è contro i vaccini. E di recente Beppe Grillo dopo aver firmato il patto trasversale per la scienza è stato contestato al teatro Dal Verme di Milano da un gruppo di antivaccinisti che hanno accusato il Garante di essere un traditore al soldo delle multinazionali del farmaco.

m5s corvelva colpo bartolazzi ministero - 2

Ciononostante Colpo sul suo profilo Facebook continua imperterrito a sostenere la causa della “libertà di scelta” e delle informazioni alternative che “mettono in discussione la pietra filosofale delle multinazionali del farmaco”, vale a dire i vaccini.

m5s corvelva colpo bartolazzi ministero - 3

Forse sarebbe il caso che il MoVimento 5 Stelle smettesse di tenere una posizione ambigua sui vaccini. Perché se da un lato la ministra Grillo ha più volte ribadito l’importanza delle vaccinazioni e alla Camera è stata presentata un’interrogazione sull’antiscienza e i vaccini poi ci si trova di fronte a situazioni in cui si continua a dare spazio ai free-vax. E non ci si può nascondere dietro al fatto che anche i sostenitori della libertà di scelta sono cittadini che meritano di essere ascoltati dalle istituzioni. Non dimentichiamo che quelli di Corvelva sono gli autori dei manifesti terroristici sui vaccini che causano la SIDS, dei cartelloni con i bambini “morti per vaccino” e che organizzano proiezioni di “Vaxxed” il documentario realizzato dal medico radiato Andrew Wakefield. Ferdinando Donolato, naturopata e presidente di Corvelva, è uno che sostiene – testuale – che l’aumento del 40% degli alunni disabili è dovuto alle vaccinazioni. Forse questo al Ministero non lo sanno. Ma dovrebbero saperlo.

Leggi sull’argomento: Il M5S va alla guerra dell’acqua pubblica