Fact checking

La storia del complottista che rischia di perdere la patria potestà

mida riva vax free vitamina k - 15

«Colpirne uno per educarne cento» così il paladino “vax free” (ci tiene molto ad essere chiamato così e non “free vax”) Mida Riva racconta la sua travagliata storia giudiziaria. Il signor Riva è gestore di una serie di pagine e di gruppi (Mida Riva – Gente Sveglia e Vaccini Puliti) che promuovono la diffusione di una “maggiore consapevolezza” sul tema dei vaccini e delle vaccinazioni pediatriche.

Dalla lotta contro la Vitamina K alla guerra contro “il sistema”

Ad esempio qualche tempo fa tramite “Vaccini Puliti” Mida Riva ha promosso una raccolta fondi per far analizzare la Vitamina K che viene somministrata ai neonati subito dopo il parto. C’è chi ritiene si tratti di un abuso medico e che la Vitamina K sia cancerogena a causa della presenza di “impurità” e contaminanti assortiti. Le analisi compiute dal laboratorio del dottor Stefano Montanari non hanno rilevato la presenza di nanoparticelle. A quanto pare il responso dell’oracolo non è stato gradito e i rapporti tra Montanari e Riva si sono fatti tesi, come dimostra questo articolo pubblicato sul sito di Montanari.

mida riva vax free vitamina k - 1

Di recente il signor Riva è diventato padre per la seconda volta. E ha voluto fare le cose per bene così il piccolo Andrea (questo il nome del bambino nato a fine novembre) è a tutti gli effetti un bambino “unvaxxed”. Termine con il quale Riva identifica quelle persone che sono completamente libere da qualsiasi forma di vaccino o composto chimico ad uso medico. Ed è proprio a causa del figlio che il signor Riva è – a suo dire – un perseguitato da parte della giustizia, dei Carabinieri e dei medici italiani.

La storia dell’aggressione da parte dei Carabinieri mascherati

In virtù dell’importante ruolo di divulgatore Mida Riva è diventato quindi un bersaglio. Ma torniamo all’inizio della drammatica storia. Mida Riva dice che lui e la compagna sono “rei di aver salvato dalle somministrazioni velenose il nostro bambino” e che per questo il tribunale dei minori li ha già condannati (anche se l’udienza si celebrerà il 15 gennaio) alla perdita della patria potestà. Nulla è ancora stato deciso, ma ovviamente fa molto più effetto presentarsi come “vittima del sistema” che dire le cose come stanno.

mida riva vax free vitamina k - 13
Perché proprio dal tallone? disse il padre di Achille

Scavando nella timeline della pagina gli aggiornamenti sui soprusi del governo ai danni della giovane famiglia sono costanti. Qualche tempo dopo il parto addirittura la famigliola fu vittima dell’aggressione e del “tentativo di intrusione” da parte di malintenzionati con il volto coperto. Il signor Riva ha postato su Facebook tutte le prove: una zanzariera leggerissimamente spostata e alcune impronte di piede sul muro. Si scoprirà poi che quei pericolosissimi aggressori erano dei  Carabinieri della stazione di Milano Affori che erano stati incaricati di verificare lo stato di salute del bambino. Nel dubbio il nostro eroe non ha aperto la porta.

Ma perché i Carabinieri si presentano a casa di due persone che sono appena uscite dall’ospedale dopo il parto?  Vogliono somministrare il vaccino obbligatorio con la forza? No, perché il bambino è ancora troppo piccolo per qualsiasi vaccinazione. Le ragioni sono diverse. A quanto risulta infatti la coppia ha rifiutato la somministrazione della Vitamina K, adducendo motivazioni non scientifiche, e di un “antibiotico oculare”. Probabilmente in ospedale c’è stata un po’ di maretta ed in fatti il bambino è stato dimesso contro il parere medico.

mida riva vax free vitamina k - 11

Non solo, hanno anche rifiutato di sottoporre il bambino allo screening metabolico neonatale, un test effettuato con un semplice prelievo di sangue dal tallone di un neonato è possibile identificare precocemente tre patologie: fenilchetonuria, ipotiroidismo congenito e fibrosi cistica. Nessuna iniezione di “veleni” ma una pratica utile per la salvaguardia della salute del bambino.

mida riva vax free vitamina k - 12

Dopo molte riflessioni Riva annunciò che forse questo screening non era poi così male e che avrebbe sottoposto il figlio all’esame diagnostico che definiva “un atto cruento e immotivato”, una profilassi preventiva che come tante altre è la causa di problemi quando non addirittura vere e proprie stragi. Il complottista diventa qui “terrorista”, nel senso più generale del termine: colui che diffonde il terrore.

Cosa succede quando i complottisti si interessano di salute pubblica

Ora qualcuno potrà dire che non è giusto né corretto dire che un genitore “coscienzioso” che è legittimamente preoccupato per la salute del proprio figlio è un complottista. Ma nel caso del signor Riva le cose stanno diversamente. In un commento ad esempio sosteneva che il giudice del tribunale dei minori non avesse alcuna giurisdizione perché il figlio “non è italiano” visto che “non lo abbiamo ceduto alla italia republic of..”. Di cosa sta parlando? Della fantastica teoria dei legali rappresentanti o “sovrani individuali” quelle persone che ritengono di essere sovrani di uno stato individuale  (One People’s Pubblic Trust) nel quale non valgono le leggi dello Stato italiano e quindi non devono nemmeno pagare le tasse.

mida riva vax free vitamina k - 14

Ipotesi confermata anche da un post successivo nel quale Riva esprime “forti dubbi sulla registrazione come italiano” del figlio visto che “implicitamente farebbe accettare la legge Lorenzin e quanto comporta”. Quali alternative ci sono? “Vorrei che mio figlio godesse del diritto internazionale piuttosto di quello italiano”, conclude.

mida riva vax free vitamina k - 7

Altre teorie complottiste diffuse dalla pagina Mida Riva – Gente sveglia. Exit includono quella sui piccioni morti a causa della sperimentazione del 5G (che alcuni ritengono essere uno strumento di controllo mentale).

mida riva vax free vitamina k - 6

Non mancano riferimenti ai “vaccinazisti” colpevoli del “genocidio più grande della storia” ovvero lo sterminio di milioni di persone in tutto il mondo tramite la somministrazione di vaccini letali. La fonte di questa informazione è l’analisi di Corvelva sul vaccino Infarix pubblicata nei giorni scorsi dal Tempo.

mida riva vax free vitamina k - 4

Non manca la richiesta di dimissioni per la ministra Giulia Grillo, definita senza mezzi termini (e senza alcun timore di querele per diffamazione) una “criminale assassina” complice delle lobby che producono vaccini spazzatura.

mida riva vax free vitamina k - 3

Dulcis in fundo non mancano due dei principali complotti globali. Il primo è quello della geoingegneria clandestina portata avanti in gran segreto tramite la diffusione di scie chimiche.

mida riva vax free vitamina k - 2

Il secondo invece è il complotto, avallato anche da autorevoli membri dell’esecutivo, sul falso allunaggio. Qualche giorno fa Mida Riva ha scoperto che l’uomo non è mai stato sulla Luna perché secondo una notizia pubblicata due anni fa la NASA starebbe studiando solo ora una tuta spaziale per proteggere dalle radiazioni. Siccome fino ad ora non è mai stata “inventata” una tuta del genere ecco la dimostrazione del fatto che lo sbarco sulla Luna è una fake-news. Per fortuna che qualcuno ci ha aperto gli occhi.

Leggi sull’argomento: Come il Tempo continua a fare propaganda contro i vaccini