Opinioni

Casapound e Forza Nuova accusavano gli immigrati per il carabiniere ucciso, ma…

Con Casapound e Forza Nuova puoi rimetterci gli orologi: ieri Matteo Salvini ha smesso di cavalcare l’omicidio del carabiniere Mario Rega Cerciello quasi subito dopo aver detto la sciocchezza dei lavori forzati, evidentemente perché era beninformato e qualcuno gli aveva fatto sapere in che direzione stessero andando le indagini. Invece i Fascisti del Terzo Millennio e i fans di Roberto Fiore si sono tuffati con audacia e sprezzo del ridicolo a giocare al piccolo investigatore. Ad esempio prendiamo Luca Marsella, uno che qualche giorno fa esultava per aver bloccato il murale di Federica Angeli e dopo 48 ore ha scoperto che invece il murale si farà: ieri si chiedeva come fossero entrati in Italia “i due nordafricani che hanno ucciso a coltellate un carabiniere di 35 anni a Roma”, “Magari su una di quelle navi delle ONG”, con “qualche parlamentare del PD” che “gli ha stretto la mano e li ha aiutati a sbarcare”.

carabiniere ucciso casapound

Pòro Marsella, non ci azzecca proprio mai. I due nordafricani sono invece due nordamericani che sono entrati in Italia per turismo e alloggiavano in un albergo di lusso della Capitale. E ogni volta che apre bocca lui, poi succede il contrario. Non sarebbe meglio provare il brivido del silenzio, qualche volta?

carabiniere ucciso forza nuova 1

E che dire di Forza Nuova? Il partito che condivide con Casapound gli insuccessi elettorali ma contribuisce con la sua propaganda a regalare voti buoni per Matteo Salvini (come Casapound) ha schierato la sua punta di diamante, ovvero quel Roberto Fiore già campione di sceneggiate elettorali. Per lui “l’immigrazione uccide”, ma in realtà, se proprio fosse questa la logica, sarebbe il turismo ad uccidere. E anche oggi facciamo bella figura domani.

Leggi anche: “Parlateci del carabiniere ucciso”: i patridioti oggi hanno un nuovo mantra