Cultura e scienze

Il M5S porta l’omeopatia in Senato (con la partecipazione – poi smentita – del viceministro della Salute)

omeopatia senato sileri m5s - 1

Il convegno è uno dei tanti che vengono organizzati alla Camera o al Senato. Il tema però è di quelli che suscitano subito interesse: l’omeopatia. Per la precisione: il ruolo dell’omeopatia nel servizio sanitario nazionale. L’incontro si terrà lunedì 28 ottobre in  una delle sale conferenza del Senato in Piazza Capranica. Un evento che nasce su iniziativa del gruppo al senato del MoVimento 5 Stelle (come si legge qui), in particolare la senatrice Virginia La Mura.

Il M5S e l’omeopatia all’interno del servizio sanitario nazionale

E l’assenso del M5S non potrebbe essere più evidente: nella locandina ufficiale dell’evento “L’omeopatia quale prospettiva di crescita per il SSN – il punto di vista medico e politico” viene utilizzata la grafica tipica del MoVimento e soprattutto c’è il simbolo del partito di Luigi Di Maio. Come è noto un parlamentare del 5 Stelle non ha la disponibilità del simbolo (di proprietà dell’omonima associazione “MoVimento 5 Stelle” con sede in Genova) il cui utilizzo deve essere in qualche modo autorizzato (niente di strano in tutto questo, naturalmente). Il fatto che il simbolo sia presente sulla locandina pubblicata su Facebook dal CICAP autorizza a pensare che in qualche modo il convegno sia stato vagliato da chi ne decide la disponibilità. In caso contrario la senatrice La Mura o chi per lei della segreteria amministrativa (che è presso il Senato) ha organizzato l’evento l’ha fatto senza il consenso del partito. Il che dovrebbe risultare in una smentita da parte del partito che ancora non è arrivata.

cicap la mura omeopatia senato - 1

Al convegno oltre ai rappresentati di varie associazioni omeopatiche quali APO, OMEOIMPRESE (che raggruppa i produttori di rimedi omeopatici), SIOMI e FIAMO partecipa un pediatra omeopata e il senatore Pierpaolo Sileri, anche lui del M5S, che nella scorsa legislatura era stato tra i firmatari della proposta di legge per superare l’obbligo vaccinale  e che oggi è il Vice ministro della Salute. Per amore di precisione va ricordato che nel MoVimento ci furono numerosi mal di pancia nei confronti del DDL 770 tanto caro a free/no/anti/boh-vax. Perché come è noto dire che il M5S è contro i vaccini «è una sciocchezza».

Che ci fa il viceministro della Salute Sileri al convegno sull’omeopatia?

Un po’ sorprende la completa mancanza di un confronto e di un dibattito. In fondo il sottotitolo del convegno è “il punto di vista medico e politico”. Ma è fuorviante: dovrebbe essere “il punto di vista dei medici omeopati” perché altri medici non sono invitati a parlare (ed è noto che i medici omeopati non rappresentano il punto di vista medico tout court). Come è noto l’omeopatia non serve a curare nulla: tant’è che vengono chiamati “rimedi” omeopatici e per legge vengono commercializzati con un’indicazione ben precisa: «deve essere stampigliato in modo visibile che trattasi di indicazioni per cui non vi è, allo stato, evidenza scientificamente provata della efficacia del medicinale omeopatico o antroposofico». Ed infatti i rimedi omeopatici non sono rimborsabili dal SSN. Cosa che magari sarebbe gradita a chi li vende. Una ricerca australiana del 2015 ha altresì stabilito che «non esistono patologie per cui ci sono evidenze scientifiche dell’efficacia dell’omeopatia». Ciononostante esiste in Italia un ospedale (quello di Pitigliano, pubblico) dove c’è un reparto di “medicina complementare” dove si applicano anche i principi dell’omeopatia. Per alcuni è uno spreco di fondi pubblici. Per altri, come il governo presieduto da Matteo Renzi, invece sembra essere un’opportunità da sostenere. Questo per dire che il sostegno all’omeopatia è più che bipartisan.

omeopatia senato sileri silvestri - 1

Nel dibattito è intervenuto anche il dottor Guido Silvestri, immunologo e docente universitario, che ha ricordato proprio come proprio in questi giorni si stia celebrando il processo all’omeopata Mecozzi, coinvolto nella vicenda che nel 2017 ha portato alla morte di un bambino di 7 anni affetto da otite “curata” esclusivamente con rimedi omeopatici. Secondo Silvestri «se vogliamo farci ridere dagli scienziati di tutto il mondo, la strada è quella giusta».

omeopatia senato sileri silvestri fattori - 2

Nel dibattito che è nato in seguito al post del dottor Silvestri è intervenuta anche la senatrice Elena Fattori che ha suggerito di chiedere conto al “ministro competente” (il ministro Roberto Speranza). Ma forse la senatrice non si è accorta che il “viceministro competente” Sileri, suo collega al Senato e compagno di partito parteciperà all’incontro. E non si capisce del resto in base a quale logica Speranza (che non è del M5S) dovrebbe intervenire su un’iniziativa di una senatrice del partito di Elena Fattori.

omeopatia senato sileri silvestri fattori - 3

Qualcuno ci prova a dire che si tratta dell’iniziativa di una “sola senatrice” e che quindi il MoVimento 5 Stelle o il gruppo del Senato non c’entrano. Ma in realtà sul sito di APO (l’associazione dei pazienti omeopatici) si legge proprio “su iniziativa del GRUPPO Movimento 5 STELLE – SENATO DELLA REPUBBLICA”. E se fosse l’iniziativa solitaria della senatrice La Mura perché utilizzare il logo del partito?

omeopatia senato sileri silvestri fattori - 4

Il dottor Silvestri infatti spiega che in altri casi «è stato difficile se non impossibile utilizzare il simbolo del M5S» e tira in ballo la senatrice Fattori per un’eventuale conferma (che non è arrivata). Insomma: fermo restando che i parlamentari possono organizzare tutti i convegni che vogliono forse non è il caso che il viceministro della Salute – che qualche settimana fa parlava di progresso scientifico e sostegno ai ricercatori – partecipi ad un convegno del genere. E non è il caso che il partito il cui Garante ha sottoscritto il Patto Trasversale per la Scienza figuri tra i promotori (c’è il simbolo) di un’iniziativa del genere. Beppe Grillo, il capogruppo del M5S al Senato hanno qualcosa da dire in merito?

EDIT: Le precisazioni della senatrice Virginia La Mura

L’ufficio stampa del MoVimento 5 Stelle ci ha inviato un link a questo post della senatrice Virginia La Mura che dovrebbe nelle intenzioni smentire quanto detto e scritto in queste ore sul convegno al Senato. Per colpa delle “fake news” che circolano sull’incontro sull’omeopatia al Senato del 28 ottobre prossimo venturo la senatrice scrive di essere «costretta a chiarire che la locandina del convegno che sto organizzando in Senato sull’omeopatia – e che gira in queste ore su internet – è solo una bozza» perché «il parterre degli interventi incluso quello del viceministro Pierpaolo Sileri che viene inutilmente attaccato in queste ore» non è definitivo. La senatrice La Mura ci tiene anche a rendere noto che il titolo è provvisorio e che quando sarà tutto pronto sarà sua cura diffondere la locandina corretta dell’evento.

virginia la mura omeopatia convegno senato -1Ci limitiamo qui ad ossservare (e riassumere) alcuni elementi. Primo: non si capisce quali sarebbero le fake news dal momento che la stessa senatrice conferma che: si terrà un convegno sull’omeopatia, che la locandina non è “fake” ma è una “bozza” e che il convegno lo sta organizzando lei. Nulla di più di quello che è stato scritto. Secondo:  quella pubblicata da Guido Silvestri e dal CICAP non è l’unica locandina che circola perché ne circola un’altra, diversa nella veste grafica ma identica nei contenuti (compresi i riferimenti alla segreteria organizzativa al Senato) pubblicata dall’Associazione Pazienti Omeopatici.

sileri patto trasversale per la scienza omeopatia - 4
La locandina del convegno elaborata da APO

Ora la cosa interessante è che nella locandina che è pubblicata sui siti di omeopatia come quello di FIAMO è scritto che l’evento è organizzato su iniziativa del GRUPPO Movimento 5 STELLE – SENATO DELLA REPUBBLICA. Per amore di verità ci preme sottolineare che nella sua “smentita” la senatrice La Mura non nega o smentisce che l’evento sia organizzato dal gruppo M5S del Senato o dal M5S. Altresì non spiega come mai se il parterre degli interventi non è definitivo stia circolando una lista con il nome dei relatori, ivi incluso quello del viceministro Sileri. Né spiega come mai la “bozza” abbia il simbolo del MoVimento 5 Stelle. Riguardo al titolo: aspettiamo con ansia quello definitivo, nella speranza che diventi “Omeopatia: perché non funziona” o cose del genere. Intanto il post della senatrice si sta riempendo di sfottò.

virginia la mura omeopatia

EDIT 2 ore 15,29: La giornata si annuncia dura per La Mura:

burioni la mura sileri

EDIT 3 ore 15,42: La giornata prosegue scoppiettante:

guido silvestri

(qualcosa ci dice che a breve Sileri annuncerà che non va al convegno e che il logo del M5S non ci sarà)

EDIT 4 ore 16,20: Per completezza aggiungiamo anche l’intervento di Omeoimprese:

In relazione alle polemiche sollevate da alcuni media circa la notizia del convegno sull’omeopatia che si svolgerà in Senato il prossimo 28 ottobre, Omeoimprese prende posizione attraverso la voce del presidente Giovanni Gorga: “Non si vede la ragione di contestare l’appuntamento. Per l’ennesima volta vorrei ribadire che la medicina e i medicinali omeopatici sono tutelati da chiare, precise, norme, sia nazionali che sovranazionali. Pertanto è assolutamente fuori luogo contestare la sede istituzionale in cui temi legati alla salute del cittadino è naturale che vengano trattati. Il quadro legislativo all’interno del quale operano la medicina omeopatica e i medici, è tale per cui qualunque figura Istituzionale voglia partecipare al dibattito, che mi auguro possa essere aperto a tutte le forse politiche, lo fa in piena legittimità. L’omeopatia può essere una risorsa per il Servizio Sanitario, in virtù del fatto che, se bene utilizzata, è in grado di alleggerire la spesa sanitaria. Smettiamola pertanto di trovare qualunque pretesto per colpire questa disciplina che non può essere paragonata a magia o astrologia. Si tratta di una classe farmaceutica riconosciuta in Italia come in tutta l’Europa. Indietro non si torna”.

EDIT 5 ore 16,58: Roberto Burioni scrive sul suo sito che, a differenza di quello che sosteneva la senatrice La Mura, Sileri non sapeva nulla del convegno.

Ma in questa locandina c’è un nome che mi ha davvero fatto sobbalzare dalla sedia: a chiusura dei lavori è indicato un intervento del Senatore Pierpaolo Sileri, viceministro della salute, medico e dal primo ottobre mio collega all’Università San Raffaele (a proposito, benvenuto!). Come potete immaginare, questo sarebbe stato inaccettabile. Per fortuna però il Senatore Sileri mi ha fatto sapere che di questa manifestazione non sapeva niente né lui, né la sua segreteria.

Ovviamente è inutile chiedersi come sia finito il suo nome sulla bozza di locandina preparata dalla senatrice La Mura.

EDIT 6 ore 17,33:  L’Askanews ribatte questo lancio: “Non ho mai aderito al convegno sull’omeopatia che sta organizzando la senatrice Virginia La Mura. Purtroppo sta girando una locandina provvisoria che prevedeva erroneamente la mia partecipazione. Diffido chiunque a continuare a divulgare notizie false sulla mia partecipazione a questo evento”. Così, in una nota, il viceministro della Salute Pierpaolo Sileri.

Leggi anche: Stephan Balliet: il neonazista che ha sparato contro la sinagoga di Halle