Opinioni

Barillari censurato dal M5S?

Davide Barillari, consigliere regionale del MoVimento 5 Stelle, avrebbe dovuto presenziare a una trasmissione di Radio Informazione Libera nel giorno 26 luglio 2018 ma secondo quanto scrive uno dei partecipanti i vertici del M5S gli hanno impedito di partecipare. La vicenda prende spunto dall’ormai famosa legge regionale sui vaccini presentata da alcuni esponenti del MoVimento 5 Stelle del Lazio: lo stesso Barillari insieme a Roberta Lombardi, David Porrello, Francesca De Vito, Marco Cacciatore e Loreto Marcelli.

barillari m5s 1

Dopo la presentazione, tra l’altro piuttosto in sordina rispetto alle tradizioni grilline, molti giornali si sono occupati della legge e della sua generale antiscientificità (in essa è richiesta, tra l’altro, anche la quarantena per i vaccinati sulla base di credenze di cui abbiamo parlato qui). Non solo: anche nel M5S c’è chi non è stato per nulla contento della presentazione della legge: la consigliera Pernarella si è dissociata in una dichiarazione rilasciata al Messaggero mentre Valentina Corrado ha pubblicato in questi giorni un elogio della proposta della ministra Grillo in risposta all’iniziativa di Barillari. Per questo Radio Informazione Libera, che qualche tempo fa aveva pubblicizzato anche un’intervista (poi mai avvenuta) con il sottosegretario Armando Bartolazzi, ha organizzato il dibattito. Ma i vertici del partito, scrive la pagina di SìAmo, “partito” dei free-vax, gli hanno impedito di partecipare.

barillari m5s

E che la circostanza corrisponda a verità lo testimonia anche il retweet di Barillari al contenuto del post apparso su Facebook. Nel M5S torna ad esserci maretta sul tema dei vaccini. Chissà perché!

Leggi sull’argomento: Così il M5S Lazio è diventato free vax