Opinioni

Virginia Saba: il debutto con Luigi Di Maio

Da qualche giorno i giornali parlano di loro due: Virginia Saba e Luigi Di Maio. Lei è giornalista e assistente della parlamentare sarda Emanuela Corda, e da ieri compare al suo fianco anche ufficialmente dopo aver presenziato con lui al Villaggio Rousseau dove si è scoperto che Beppe Grillo non è più un “fondatore” del MoVimento 5 Stelle. Racconta oggi Il Messaggero:

I due neo-fidanzati entrano nella macchina grigia del vicepremier e lasciano il palazzo delle Stelline a Milano, diretti a Roma. E la coppia sembra affiatata. Virginia porta il trolley rosso (contiene soltanto i suoi abiti o anche quelli di Luigi,come capita in tante coppie in cui «meglio un solo bagaglio»?) e lo carica nel portabagagli della berlina ministeriale e via. Insomma, l’evento della fondazione Rousseau è stato l’esordio politico dell’amore grillino tra Luigi e Virginia.

virginia saba luigi di maio

Che cosa ne penserà mamma Di Maio, da Pomigliano d’Arco, la quale è ancora affezionata alla ex del vicepremier, ossia Silvia Virgulti? Stavolta nessuna romanticheria come nella recente fuga d’amore di Luigi e Virginia a Siviglia. Si tratta invece di lavoro. Anche perché la Saba – piacente ragazza sarda, giornalista cagliaritana- lavora con una parlamentare della sua regione, Emanuela Corda, di M5S.

La Corda, che crede che i vaccini causino autismo, è una parlamentare attualmente molto allineata con il M5S, come dimostra la vicenda delle servitù militari in Sardegna.

Leggi anche: Cosa ha capito Toninelli del rinvio dei bandi farlocco sulla TAV