Opinioni

Virginia Raggi caccia Marione (che dice di essersene andato lui)

La sindaca di Roma Virginia Raggi, secondo quanto scrive l’AdnKronos, ha sentito telefonicamente il disegnatore Mario Improta e gli ha chiesto di interrompere immediatamente la collaborazione a titolo gratuito con Roma Capitale. La decisione di Raggi arriva dopo le polemiche sulla vignetta di Marione dedicata alla Brexit, con l’Unione europea paragonata ad Auschwitz. Già ieri la sindaca aveva preso le distanze, sottolineando come la vignetta incriminata non avesse “nulla a che vedere con l’amministrazione ma ci tengo a dire che non rappresenta il mio pensiero e contrasta con la mia sensibilità su temi che mi hanno sempre vista impegnata in prima persona”.

Stamattina Marione aveva avuto la splendida idea di risponde all’account twitter del Museo di Auschwitz che aveva stigmatizzato l’evento. La cacciata di Marione è l’epilogo di una collaborazione che i social network di Virginia Raggi non hanno mai raccontato, omettendo il nome del disegnatore dalle vignette sul regolamento urbano capitolino che venivano presentate sulla pagina facebook della prima cittadina.

marione brexit raggi fusaro - 9

Oggi poi Marione aveva anche cercato di sfottere Laura Boldrini, che aveva criticato la vignetta.

marione boldrini

Poco fa invece Marione aveva detto su Twitter di aver lasciato di sua iniziativa dopo l’accaduto:

marione raggi

“Fare satira utilizzando Auschwitz e’ un errore pericoloso. Non si può relativizzare la Memoria per fini politici soprattutto quando ci si assume la responsabilità di produrre materiale per gli studenti. Spero che la collaborazione con il Comune termini quanto prima”, aveva scritto su twitter la presidente della Comunità ebraica di Roma, Ruth Dureghello, intervenendo sul caso della vignetta di Mario Improta, alias Marione, che raffigura l’Ue come il campo di sterminio di Auschwitz. Improta aveva collaborato a titolo gratuito con il Comune di Roma ad una campagna di educazione civica nelle scuole.

Leggi anche: La figuraccia internazionale di Marione per la vignetta su Auschwitz