Opinioni

Il video dei 5 Stelle che propongono un referendum sui vaccini

Matteo Renzi su Facebook ha pubblicato un’invettiva contro il MoVimento 5 Stelle con particolare attenzione alla questione dei vaccini, parlando di un video in cui alcuni deputati del M5S parlano di un referendum sulla legge sull’obbligo vaccinale.
video m5s vaccini

Ciò che mi colpisce in queste ore non è il loro giustizialismo a giorni alterni, ma i video che girano di alcuni deputati Cinque Stelle che davanti ai Movimenti contro i vaccini, anziché difendere la salute di tutti, propongono un referendum pur di prendere i voti dei NoVax. Ma ci rendiamo conto?
Come se il voto di qualche migliaio di persone giustificasse la messa in discussione della salute dei nostri figli.
Noi non saremo mai così.
Per noi i bambini si devono vaccinare perché la scienza non si sottopone a referendum.

Renzi si sta riferendo a un articolo del Foglio pubblicato ieri in cui si racconta della seconda Giornata nazionale per la libertà di scelta organizzata dai genitori contrari all’obbligo vaccinale a L’Aquila e svoltasi il 29 ottobre scorso. Erano presenti Gianluca Ranieri, consigliere regionale abruzzese del MoVimento 5 Stelle, e la senatrice grillina Enza Blundo, già finita molto spesso nelle cronache del LOL ad esempio per la bufala della magnitudo ribassata. Ma una parte più lunga del video dei 5 stelle sul referendum riguardo l’obbligo vaccinale è presente anche su Facebook.
referendum obbligo vaccinale
Gianluca Ranieri, consigliere regionale del M5S, nel suo intervento che si può ascoltare nel video parla di cosa fare per la legge sulle vaccinazioni obbligatori e spiega: in caso di vittoria alle elezioni cancelleranno la legge; in caso di sconfitta alle elezioni chiederanno di svolgere un referendum sulla legge sulle vaccinazioni obbligatori.

Giustamente però c’è chi osserva che “il referendum lo perdiamo perché siamo minoranza nel paese”.
video m5s vaccini 1
Il MoVimento 5 Stelle e Beppe Grillo, dopo aver alimentato per anni la cultura del sospetto contro i vaccini dando voce a molti dei peggiori ciarlatani sul tema, ha improvvisamente svoltato addirittura sostenendo che chi diceva che il M5S era contro i vaccini diceva “sciocchezze”. Guido Silvestri, immunologo e fautore della svolta nonché autore della frase sulle sciocchezze, in un’intervista a Repubblica successivamente disse:

La posizione dei Cinquestelle sui vacciniperò non sembra chiara.
«Hanno responsabilità storiche precise nell’aver per lungo tempo tollerato, al proprio interno, posizioni e personaggi vicini all’anti-vaccinismo. Detto questo, si deve riconoscere che il M5S da febbraio ha intrapreso una strada di eliminazione dell’anti-vaccinismo, fino a sposare posizioni al 100% pro-vaccini».

Secondo la nuova linea ufficiale dei 5 Stelle i vaccini dovevano essere “fortemente raccomandati” ma non obbligatori. Grazie a questo video abbiamo un’altra prova di quanto nel M5S ci sia compattezza a favore della raccomandazione dei vaccini, di come esso dichiari sempre di essere “a favore della massima copertura vaccinale” e soprattutto di come il loro interesse sia prettamente scientifico e del tutto disinteressato a raccattare i voti degli antivax. No?