Attualità

Susanna Ceccardi si indigna per la “profanazione” di Bello Figo . Ma dov’era quando Castrucci parlava di Hitler?

ceccardi bello figo pisa - 3

Tra tutte le cose di cui si poteva occupare oggi l’europarlamentare leghista Susanna Ceccardi forse il fatto che il rapper Bello Figo abbia girato un video nelle aule dell’Università di Pisa non era tra le priorità. Ma per l’ex sindaca di Cascina evidentemente il video di cantante noto per essere stato scoperto da Andrea Diprè probabilmente è una buona ragione per fare un post indignato sulla profanazione delle aule dell’Università.

Dov’era Susanna Ceccardi quando un docente dell’Università di Siena twittava contro gli ebrei ed elogiava Hitler?

I fatti in breve sono questi, Bello Figo (noto per aver dabbato in faccia ad Alessandra Mussolini) ha girato il suo ultimo video musicale, Trombo a facoltà, nelle aule della facoltà di Economia. Lo ha fatto senza l’autorizzazione dell’Ateneo che ha subito fatto sapere che «tutelerà il proprio onore e la propria immagine in ogni sede». Molto probabilmente il rapper finirà in tribunale per questa sua nuova provocazione. Perché questa è la cifra stilistica di Bello Figo. Non contenta l’onorevole Ceccardi appena arrivata a Bruxelles ha voluto dire la sua, trasmettendo il video completo di Bello Figo (che bisogno c’era?) per poi aggiungere i suoi commenti. E da una che non ha capito il testo di Imagine ci si può aspettare davvero di tutto.

ceccardi bello figo pisa - 1

Ma la Ceccardi non ce l’ha solo con il video che con i suoi contenuti volgari rappresenta «un’offesa senza precedenti per l’Ateneo e la comunità cittadina». Perché l’eurodeputata se la prende anche con il Rettore: «è agghiacciante che un video musicale dai contenuti ben sopra le righe, senza censure, che parla esplicitamente di sesso e che veicola messaggi poco educativi, sia stato girato in un’aula della facoltà di economia dell’Università di Pisa ed è una cosa vergognosa che sia stato permesso al cantante di filmare indisturbato in facoltà, attorniato da modelle vestite in abiti succinti». Non sfuggirà ai più che se il video è stato girato senza permesso non è stato permesso a Bello Figo di filmare indisturbato. L’onorevole però insiste: «ci chiediamo chi abbia permesso tutto questo». Semmai ci si deve chiedere come sia stato possibile.

ceccardi rackete clima migranti climatici - 5
Per fortuna che non ha letto “La capanna dello Zio Tom”

E mentre Susanna Ceccardi chiede all’Università di intraprendere «una azione legale forte e risoluta» che è stata già annunciata dal rettore Paolo Mancarella questa mattina e mentre il deputato della Lega, Donatella Legnaioli, ha fatto sapere che presenterà un’interrogazione al ministro dell’Istruzione occorre far notare che l’onorevole Ceccardi non ha detto nulla sul caso di Emanule Castrucci. Il docente dell’Università di Siena diventato improvvisamente “famoso” dopo la scoperta dei suoi tweet antisemiti. Non un post, non un tweet di condanna, non una richiesta di spiegazioni al rettore. Forse Bello Figo è più pericoloso, chissà. Di sicuro è che oggi la Ceccardi si preoccupa per il danno d’immagine per l’Università di Pisa. Su quella di Siena invece? E chissà se è peggio un rapper che gira un video sapendo bene che qualche gonzo avrebbe abboccato alle polemiche come al solito oppure una sindaca che si fa fotografare su una ruspetta mentre sgombera un campo Rom. Nell’insediamento di Navacchio sgomberato dall’allora sindaca c’erano 25 minori che stavano frequentando le scuole e – denunciavano i consiglieri regionali del PDl’allontanamento ha causato l’interruzione del percorso di integrazione sociale. Ma finché non vanno nelle aule della facoltà di Economia dell’Università di Pisa non ci dovrebbero essere problemi.

Leggi anche: Greta Thunberg persona dell’anno per Time ed è subito la giornata dell’orgoglio boomer