Attualità

I sovranisti e il rene di Mario Monti

Oggi ad Agorà la conduttrice Serena Bortone ha parlato della battuta di Laura Castelli al Messaggero sull’Europa che ci chiede un rene con cui la viceministra senza deleghe all’Economia voleva sottolineare la durezza delle richieste di Bruxelles sulla Manovra del Popolo. Tra gli ospiti in studio c’era il senatore a vita Mario Monti, il quale ha…

mario monti rene

Oggi ad Agorà la conduttrice Serena Bortone ha parlato della battuta di Laura Castelli al Messaggero sull’Europa che ci chiede un rene con cui la viceministra senza deleghe all’Economia voleva sottolineare la durezza delle richieste di Bruxelles sulla Manovra del Popolo. Tra gli ospiti in studio c’era il senatore a vita Mario Monti, il quale ha risposto alla conduttrice dicendo che da qualche anno sta vivendo con un solo rene, probabilmente perché ha subito una nefrectomia monolaterale per ragioni sanitarie.

mario monti rene mario monti

La frase è stata evidentemente pronunciata con intenti squisitamente di racconto – ieri Gianluca Vialli ha raccontato della sua malattia e delle terapie oncologiche che ha dovuto seguire – ma è stata curiosamente interpretata come un’adesione alle richieste dell’Unione Europea da parte del senatore a vita, che è considerato il non plus ultra del Male Assoluto da quando ha guidato il governo tecnico votato da Forza Italia e Partito Democratico e così, insieme a qualcuno che gli esprime solidarietà, ecco i sovranisti con la bandierina su Twitter all’attacco: “Sai che ti dico che il rene che ti rimane e tutti gli organi sani di tutta la tua famiglia fateli voi alla UE”, scrivono su Twitter; oppure: “Monti dice che all’Europa gli italiani gli potrebbero dare anche un rene se te lo chiedono perché tanto si può vivere anche senza”.  A breve uscirà la notizia che Monti ha venduto un rene di tutti gli italiani su Vergognaefalsità.com e il bello è che tutti ci crederanno.

Leggi sull’argomento: Tutte le volte che Di Maio ha attaccato Renzi e Boschi per le colpe dei padri