Fact checking

Le fantasmagoriche profezie di Luca Morisi sul voto in Emilia-Romagna

Quel grandissimo paragnosta di Luca Morisi aveva previsto tutto: la vittoria di Borgonzoni, la scomparsa del Partito Democratico. Ma era solo un sogno. Attenzione però: perché il nostro ha previsto anche che nel 2020 Salvini diventerà Presidente del Consiglio

profezie morisi emilia romagna - 9

Luca Morisi si presenta come “Digital philosopher” e “Social-megafono” che si occupa “24×7” della comunicazione di Matteo Salvini. Ma non tutti sanno che Luca Morisi è anche in grado di leggere nel futuro nei fondi del suo feed di Facebook. A volte va bene, a volte va male. In Emilia-Romagna i poteri da paragnosta dell’infallibile mago Morisi hanno fatto cilecca.

Quella volta che Morisi ha previsto la vittoria di Trump (e quella della Borgonzoni)

Da mesi infatti il nostro ci racconta che Salvini e la Borgonzoni avrebbero sicuramente vinto in Emilia-Romagna. Il che è naturale, perché del resto lavora proprio per la Lega ed è un po’ come chiedere all’oste se il vino è buono. Ma Morisi va oltre. Lui deve costruire il consenso, certo, ma lo costruisce vendendo profezie. Il 15 gennaio ci rassicurava che anche se c’era poco sui social (lavora 15/16 ore al giorno) le cose andavano MOLTO BENE.

profezie morisi emilia romagna - 5

E ancora una settimana dopo: «volevo solo dirvi che in Emilia-Romagna stiamo andando non bene, BENISSIMO», i superlativi erano finiti e quindi spiegava: «convinciamo e vinciamo, ve lo assicuro». Certezze granitiche confermate in una fede altrettanto granitica in Matteo Salvini, il Capitano.

profezie morisi emilia romagna - 4

E se i giornali dicevano che le cose non erano così era perché «pompando le sardelle rosse, hanno cercato di creare un mood negativo, facendo intendere che la sinistra fosse in vantaggio». Ma fidatevi di Luca, non è così  «sapete che un po’ di fiuto ce l’ho, a partire da quando, tra i pochi in Italia, per un anno vi dissi che Trump avrebbe vinto».

profezie morisi emilia romagna - 7

Insomma aver azzeccato una profezia sulle elezioni americane quattro anni fa è una garanzia di qualità. Anche perché «i sondaggi sottostimano sempre la Lega, e poi i sondaggi veri sono… l’affetto pazzesco che il Capitano incontra in questi giorni in piazza e la simpatia che c’è verso Lucia Borgonzoni». Ma quanto petalosa e buonista è questa frase? Chissà perché oggi Morisi invece non sta strillando per la censura di Facebook che ha rimosso il video della citofonata-gogna di Salvini al Pilastro.

Quando Morisi prometteva grandi sorprese

Ma se i giornaloni cattivoni avevano i sondaggi cosa aveva Morisi? Lui contava i follower sui profili Facebook di Salvini e della Borgonzoni, e dopo un’accurata analisi ci confermava che «Matteo e Lucia volano!» e che «il clima è ottimo».

profezie morisi emilia romagna - 6

Le piazze erano stracolme, altro indizio di «aria non buona, aria ottima!». Peccato che contemporaneamente qualcun altro le piazze le riempiva ancora di più, ma sono dettagli. Si arriva così al 26, il giorno del voto: «oggi si sente aria di liberazione».

profezie morisi emilia romagna - 1 profezie morisi emilia romagna - 3

Su Twitter invece notoriamente Morisi è meno presente, lo considera un social pieno di radical chic, ma quando c’è fa il botto. Il suo ultimo tweet risale al 12 gennaio: «a Novellara (Reggio Emilia) uno dei comuni più “rossi” dell’Emilia. Ex rossi.. Il 26 gennaio ci saranno grandi sorprese», profetizzava il nostro social megafono preferito.

profezie morisi emilia romagna - 2

Poi uno per curiosità va a guardare i dati: in provincia di Reggio Emilia Bonaccini ha preso il 55,14%, la Borgonzoni il 39,30%. A Novellara le cose sono andate anche peggio: Bonaccini 58,57%, Borgonzoni 36,53% con il PD al 45,74% e la Lega al 28,22%.

profezie morisi emilia romagna - 8

C’è tempo per un’ultima profezia di Morisi: «il 2020 lo vedo bene come l’anno di Salvini Premier: se puoi sognarlo, puoi farlo». L’unico modo realistico per avere Salvini Presidente del Consiglio sembra quello di passare per le elezioni. Prima però deve cadere il governo, e soprattutto bisogna andare al voto. Di mezzo però c’è che si vorrebbe cambiare la legge elettorale, senza contare il referendum sul taglio dei parlamentari. Siamo ormai a febbraio e i tempi sono molto stretti. Ce la farà Salvini a diventare Premier entro l’anno come ha profetizzato Morisi? Incrociamo le dita.

Leggi anche: Salvini vuole denunciare Conte e Lamorgese per sequestro di persona