Fact checking

I giovani disoccupati che vivono con i genitori hanno scoperto che il Reddito di Cittadinanza non è per loro

reddito di cittadinanza giovani disoccupati - 3

«Finalmente lo Stato torna a fare lo STATO: un milione di persone potrà andare in pensione e per tantissimi giovani italiani si spalancheranno le porte del LAVORO». Così – maiuscole comprese – cinguettava l’account Twitter del MoVimento 5 Stelle dopo l’approvazione della legge sul Reddito di Cittadinanza e Quota 100.  Finalmente i giovani disoccupati potranno trovare lavoro grazie al Reddito di Cittadinanza, evviva! Nessuno rimarrà più indietro!

I giovani disoccupati lasciati indietro dal Reddito di Cittadinanza

Nient’affatto, perché per una buona parte dei giovani le porte del Reddito di Cittadinanza rimarranno ermeticamente chiuse. A causa di un piccolissimo dettaglio chiamato coperture economiche i fondi per erogare il sussidio, quello che può arrivare fino a 780 euro al mese, sono assai ridotti rispetto alle stime iniziali di quando il M5S aveva avanzato la sua proposta con tanto di bollinatura ufficiale dal costo di 17 miliardi di euro all’anno (alcuni stimavano addirittura 29 miliardi).

reddito di cittadinanza giovani disoccupati - 5

La differenza tra promesse e realtà sta tutta nella cifra che il governo Conte ha stanziato per il RdC: “appena” 7,1 miliardi di euro, di cui quasi due per le misure di rinnovo dei centri per l’impiego. Certo, per quest’anno il RdC verrà erogato per nove mesi invece che sull’intero anno, ma è chiaramente un trucchetto contabile per far tornare i conti con i soldi che non ci sono e garantirsi un buon argomento per la campagna elettorale delle europee di maggio.

reddito di cittadinanza giovani disoccupati - 4
Com’era il RdC nella promessa del M5S Fonte

«Posso avere il reddito anche io?» chiedeva un volantino distribuito dal M5S in vista delle politiche 2018. Se il richiedente aveva più di diciotto anni, era disoccupato o inoccupato o percepiva un reddito di lavoro inferiore alla soglia di povertà la risposta era sì. Finalmente!

Non è un Reddito di Cittadinanza per giovani

Ma il punto è che molte persone, tra cui tantissimi giovani, che sono disoccupati o che magari “campano” con lavoretti o lavori precari che generano redditi risibili non potranno accedere al Reddito di Cittadinanza. Se questi giovani, come spesso accade, vivono ancora con i genitori (che lavorano o sono pensionati) infatti l’ISEE del nucleo familiare supererà nella maggior parte dei casi i 9.360 euro annui e quindi quei disoccupati non avranno diritto al sussidio.

reddito di cittadinanza giovani disoccupati - 2

Sicuramente ci sono persone in Italia che stanno peggio di quelli che hanno la fortuna di avere le spalle coperte dai genitori ma questo non significa che il RdC aiuterà anche loro. Anzi, per loro è prevista la possibilità – che esiste tutt’oggi – di iscriversi ai centri per l’impiego (o ad un’agenzia interinale) e di poter partecipare a corsi di formazione gratuiti (cosa che si può fare già da anni grazie ai programmi attivati tramite il Fondo Sociale Europeo).

reddito di cittadinanza giovani disoccupati - 3

A questi ragazzi, che in alcuni casi fanno parte della categoria NEET (ovvvero che sono disoccupati, non cercano lavoro e non stanno frequentando un corso di studi o di formazione) il Reddito di Cittadinanza non verrà accreditato perché non hanno i requisiti necessari. Possono stare quindi tranquilli coloro che temono che il RdC sia una paghetta per giovani vacanzieri, addivanati sdraiati vari. Per loro non è così. E oltre al danno c’è la beffa, perché saranno proprio questi disoccupati a doversi fare carico di tutto il peso di Quota 100 e di Quota 41, la nuova fantastica misura del M5S per rendere ancora più insostenibile il nostro sistema pensionistico.

reddito di cittadinanza giovani disoccupati - 1

I giovani disoccupati rischiano di essere penalizzati anche dagli incentivi ad assumere persone che percepiscono il RdC. Se un’azienda ha maggiore convenienza ad assumere una persona che riceve il sussidio e se lo Stato ha maggiore interesse (visto che genera un risparmio) a “piazzare” prima le persone che hanno diritto al Reddito i disoccupati “mantenuti” da mamma e papà continueranno a rimanere disoccupati. Una soluzione sarebbe quella di andarsene fuori casa, magari in affitto (pagato dai genitori ovviamente, che quindi dovranno sostenere ancora più spese) ma non vale per l’immediato, al limite per i prossimi anni.

Leggi sull’argomento: Divanisti contro il MoVimento 5 Stelle