Opinioni

L’ossessione dei sovranisti per i gabbiani

Ma è il gabbiano che fa il sovranista o il sovranista aiuta il gabbiano a vivere meglio? La vicecapa daagggente Giorgia Meloni oggi ha avuto la bella idea di postare su Facebook un tenero video in cui un “cucciolo” – lei scrive così – di gabbiano piange mentre la mamma – sempre secondo l’identificazione sovranista – fa il tipico verso da meme. La Meloni fa sapere che sta “sul terrazzo dell’ufficio” e che “il cucciolo di gabbiano pesa 30 chili”.

Inutile ricordare a voi appassionati di telenovele sovraniste e interessati osservatori delle raffinate tecniche di social networking che Matteo Salvini dieci giorni fa aveva fatto un video con i gabbiani – definiti “mostri” per grandezza, guarda caso Giorgia dice che il cucciolo pesa 30 chili – guarda caso proprio nel giorno dell’arresto di Paolo Arata, portato a parlare del programma della Lega da Armando Siri.

La mossa di Giorgia non ha invece motivazioni di distrazione di massa ma prende di mira Virginia Raggi, oggi omaggiata di un sondaggio negativo del Messaggero e da qualche giorno alle prese con l’ennesima emergenza rifiuti, a cui si unisce lo stato comatoso dei trasporti romani causato da evidenti errori di management e di indirizzo politico che coinvolgono la Giunta in prima persona. I sovranisti si copiano l’uno con l’altro riuscendo, nell’era del digitale, a produrre la brutta copia di una brutta copia. C’era una volta, invece, la politica.

Leggi anche: Così Di Maio è terrorizzato da Dibba e Casaleggio

Mario Neri

Mario Neri è uno pseudonimo. La foto di Cattivik che usa come immagine del profilo lo rappresenta pienamente