Politica

Sondaggio Virginia Raggi a Roma: gli elettori grillini come gli ultimi giapponesi

virginia raggi piano siampietrini centro roma strade - 4

Come gli ultimi giapponesi a presidiare l’atollo del Pacifico in attesa del nemico americano mentre la guerra è finita da anni, gli elettori del MoVimento 5 Stelle sono gli unici a promuovere Virginia Raggi a Roma. Oggi Il Messaggero pubblica un sondaggio dal quale si evince che la popolarità della sindaca presso i romani è inferiore a quella di Attila e Brenno, eppure nel buio c’è una luce che brilla: quella degli attivisti grillini, che, dotati di vistose fette di prosciutto negli occhi, credono ancora alla sindaca.

sondaggio virginia raggi sindaca
Il sondaggio del Messaggero su Virginia Raggi (22 giugno 2019)

La sesta domanda del sondaggio di Euromedia Research chiede infatti quale sia l’aspetto positivo dei tre anni di governo di Raggi e basta vedere la colonnina delle risposte presso gli elettori del M5S per capire che vivono in una realtà parallela in cui Roma è stata scambiata con Oslo.

sondaggio virginia raggi sindaca 1
Il sondaggio del Messaggero su Virginia Raggi (22 giugno 2019)

Ma ciò che colpisce non è tanto questo, quanto la domanda successiva, dove si chiede quale sia l’aspetto negativo dell’operato della sindaca: ebbene, qui ci sono il 35% degli elettori grillini che dice che non c’è niente di negativo. Si capisce benissimo il percorso mentale degli elettori più affezionati al M5S: ammettere che Virginia Raggi sta facendo male a Roma, così come Chiara Appendino, significa dare la prova del fallimento del MoVimento 5 Stelle al governo. Meglio mentire, anche a sé stessi, che accettare di aver fallito. Poco male, prima o poi le urne si apriranno e il redde rationem arriverà anche per gli ultimi giapponesi.

Leggi anche: Giulia Jasmine Schiff: la ragazza che aveva denunciato il nonnismo reintegrata all’Aeronautica

Si