Fact checking

Ma quale Italia Viva, c’è Vox Italia di Diego Fusaro!

vox italia diego fusaro - 1

Matteo Renzi fatti in là, c’è il nuovo partito di Diego Fusaro. Il turbofilosofo allievo indipendente di Marx ed Hegel ha da poco dato vita al suo nuovo progetto politico. Non si tratta della versione italiana di Vox, partito sovranista spagnolo che al Parlamento Europeo è nel gruppo Conservatori e Riformisti assieme a Fratelli d’Italia di Giorgia Meloni. Semplicemente hanno un nome molto simile. Se già state sorridendo all’idea di un partito sovranista che è la versione doppiata nella lingua italica di un altro partito “straniero” tenetevi forti.

S’avanza il sovranismo sia di destra che di sinistra (che novità!)

Il nuovo partito “di Fusaro” – in passato ha militato in Calabresi in Movimento e in Risorgimento Meridionale per L’Italia – ha un motto fantastico: valori di destra e idee di sinistra.  Nel sito di Vox Italia si legge che le idee di sinistra sono «lavoro, diritti sociali, senso sociale della comunità e del bonum commune, solidarietà antiutilitaristica». L’elenco dei valori di destra è un po’ più lungo e ancora meno chiaro: «Stato nazionale patriottico come fortilizio contro la privatizzazione liberista, famiglia contro l’atomizzazione individualistica della società, lealtà e onore contro l'”impero dell’effimero” e la superficialità consumistica liberal-libertaria, religione della trascendenza come opposizione ragionata al monoteismo idolatrico del mercato e all’ateismo nichilistico della forma merce». È esattamente quello che si legge nel manifesto di Interesse Nazionale.

vox italia diego fusaro - 2

Per ora il partito è ancora in una fase embrionale, il 14 settembre c’è stato a Roma una sorta di congresso fondativo dell’associazione che al momento ha la sua sede legale in una palazzina dell’hinterland milanese a Brugherio. Cofondatore e Presidente del partito è il giornalista Francesco Toscano, già assessore a Gioia Tauro tra il 2015 e il 2016 (dove Fusaro venne trombato alle amministrative). Su Twitter Fusaro ci tiene a precisare che lui non ha fondato Vox Italia e che il partito non è suo «essendo semplicemente l’applicazione delle mie idee ed essendo io il semplice teorico» facendo sapere che lui non ha tessere. Insomma Fusaro è l’ideologo di un partito che raccoglie molti dei suoi  insegnamenti, che usa la sua faccia per farsi pubblicità ma del quale nemmeno lui ha la tessera.

Ma se Fusaro non ha la tessera del suo partito che ruolo ha in Vox Italia?

Chissà se ce l’hanno (o ce l’avranno) quelli che sono intervenuto al convegno fondativo (ad esempio Francesco Amodeo della Matrix Europea) o quelli come Giulietto Chiesa che hanno applaudito alla nascita del partito. Nel manifesto programmatico, tra molti proclami assai vaghi ne spicca uno con un senso molto chiaro: «il recupero della sovranità della moneta» da attuarsi non si sa bene come. Giusto oggi Fusaro twittava questa scheggia di saggezza: «L’ Unione Europea non esiste, è solo una moneta e un pugno di banchieri apolidi».

vox italia diego fusaro - 3

Come fa notare Wired c’è già qualcuno che si lamenta di essere stato escluso dal direttivo, dove pare siano state invitate 50 persone. È Nicoletta Forcheri che solleva il problema dell’elezione del direttivo e spiega che il gruppo dirigente di Vox Italia è composto dai «dirigenti dei due partiti che si fondevano». Quali? Uno dovrebbe essere Interesse Nazionale, un altro movimento fondato (o ispirato non è mai chiaro) da Fusaro qualche tempo fa. Sul sito ufficiale del partito è possibile solo partecipare al tesseramento ma non si legge da nessuna parte chi sono i membri del direttivo.

vox italia diego fusaro - 4

Forse il partito sovranista con idee di sinistra potrebbe essere più trasparente, almeno i simpatizzanti saprebbero chi c’è dentro oltre al filosofo di Spotorno. Chissà come farà Fusaro a conciliare il suo rigetto per i partiti sovranisti attuali, che hanno abbandonato a suo dire la via della difesa degli interessi nazionali, con le sue frequentazioni con gente com Dugin e Gianluca Savoini, il tizio coinvolto nell’affaire Metropol mentre cercava di trovare finanziamenti sottobanco per la campagna elettorale della Lega per le elezioni europee. Fusaro qualche giorno però ha attaccato la Lega dicendo che «quello della Lega è un sovranismo liberista, amico di quella Thatcher che in nome della “libertà economica” faceva massacrare i lavoratori inglesi».

vox italia diego fusaro - 7

vox italia diego fusaro - 5

 

E non è curioso che mentre appena ieri Fusaro faceva campagna per i tesseramenti al nuovo partito – che lui declina alla latina quindi Vox Italiae – oggi l’ideologo ci tenga a ribadire che lui non ha tessere? Non è che come già successo con Calabresi in Movimento questo è un altro partito in cui Fusaro ha un ruolo di facciata giusto per fare un po’ di pubblicità?

vox italia diego fusaro - 6

E qual è il manifesto di Vox Italiae: quello che si trova in Rete sul sito del partito o il libro “Glebalizzazione” che con tempismo perfetto è appena uscito nelle librerie?

Leggi anche: Il sindaco di Lampedusa sbugiarda Salvini sugli sbarchi aumentati con il governo Conte bis