Politica

Francesca Grosseto: piccola storia di una consigliera passata dal M5S alla Lega… e poi tornata nel M5S

Nella Roma amministrata (?) da Virginia Raggi si consuma un altro inedito passo nel cammino di un partito che voleva cancellare il trasformismo politico e che oggi se lo gode pur di restare al potere

francesca grosseto movimento-5-stelle-fratelli-ditalia

Giusto due anni fa raccontavamo che la consigliera del XII Municipio Francesca Grosseto, eletta con il MoVimento 5 Stelle, era stata coperta di insulti dopo aver abbandonato la maggioranza che reggeva la presidenza di Silvia Crescimanno, moglie del consigliere comunale Daniele Diaco. Oggi la stessa Francesca Grosseto si accinge a tornare nel gruppo M5S in Municipio dopo essere passata anche per un’esperienza con la Lega.

Francesca Grosseto: il rientro nel M5S della consigliera municipale passata a Fratelli d’Italia e alla Lega

«Non ho nessun commento da fare, è una voce che gira…», ha detto la stessa Grosseto un paio di giorni fa a neXtQuotidiano non volendo confermare né smentire la transumanza. Ma quel che è certo è che mentre Luigi Di Maio in Parlamento urla contro il “mercato delle vacche” che porta tre senatori eletti con i grillini a entrare nel Carroccio, nella Roma amministrata dai 5 Stelle succede il contrario. Il presidente dell’Aula al XII ieri ha firmato la disposizione che certifica il passaggio o meglio il ritorno a casa, dopo la peregrinazione biennale della consigliera che nel frattempo ha pensato bene di sospendere il suo profilo su Facebook per non fare il bis dell’altra volta, quando il suo addio ai grillini non venne preso benissimo da militanti e simpatizzanti del partito di Di Maio.

francesca-grosseto-8

Francesca Grosseto torna quindi all’ovile.  “Ho scelto di lasciare il gruppo M5S al municipio XII per aderire ad un progetto serio ed affiancare persone competenti, proseguirò il mio percorso con entusiasmo e determinazione, con l’obiettivo esclusivo di lavorare per i cittadini ed il nostro territorio. Non mi sento più parte di un gruppo municipale lacerato dalle fazioni interne”, disse all’epoca del passaggio a Fratelli d’Italia quando ad accoglierla c’era un entusiasta Fabrizio Santori che nel frattempo è passato alla Lega.

Il M5S calpesta le sue regole per non perdere la maggioranza al XII Municipio

Di certo il passaggio di Grosseto al M5S serve ai grillini: il XII Municipio è da tempo in bilico a causa delle liti interne alla maggioranza e nei giorni scorsi la consigliera Francesca Benevento, di fatto fuori da tempo, aveva ufficializzato il suo addio al gruppo e il suo passaggio al Misto. Con il ritorno della consigliera che era passata a Fratelli d’Italia e alla Lega numericamente la presidenza guadagna un voto e rischia di meno la caduta.

francesca grosseto 2

Intanto si consuma lo strano destino grillino: dopo le porte girevoli in Parlamento che hanno portato il MoVimento 5 Stelle al governo con il nemico di sempre, ovvero il Partito Democratico, ora anche nella Roma amministrata (?) da Virginia Raggi si consuma un altro inedito passo nel cammino di un partito che voleva cancellare il trasformismo politico e che oggi se lo gode pur di restare al potere.

Leggi anche: Stefano Zaghis: l’amministratore grillino di AMA vuole discarica e termovalorizzatore