Attualità

Alfie Evans è morto

alfie evans alder hey bambin gesù papa matteo salvini - 5

“Al nostro bimbo sono spuntate le ali intorno alle 2.30. I nostri cuori sono spezzati. Grazie a tutti per il sostegno”. Così la mamma del piccolo Alfie Evans, Kate James, ha dato l’annuncio della morte del figlio su Facebook. “Il mio gladiatore si è arreso e si è guadagnato le ali. Abbiamo il cuore spezzato. Ti voglio bene figlio mio”, ha scritto il padre, Thomas Evans sempre sul social network.

alfie evans

Si conclude così, come per Charlie Gard, la vicenda del bambino affetto da una malattia incurabile e al centro di una battaglia legale in Gran Bretagna. Ieri i genitori avevano avviato un dialogo limitato alla possibilità di riportare il bimbo a casa. Nel frattempo Tom Evans aveva scritto un post su Facebook per ringraziare i tanti sostenitori del cosiddetto ‘Alfie’s Army’, ma anche per invitarli a un passo indietro e “a rispettare” il comunicato diffuso ieri sera dalla famiglia dopo i colloqui con i medici in cui si chiedeva a questo punto “privacy”, e si sanciva una tregua con l’ospedale e la volontà di “collaborare per definire un piano che garantisca al nostro bambino dignità e confort”.

La storia di Alfie Evans

Alfie Evans era affetto da una – e ad oggi sconosciuta – malattia neuro-degenerativa associata ad una grave forma di epilessia. Quando Alfie è arrivato all’Alder Hey soffriva di convulsioni e di un’infezione del tratto respiratorio. Dal giorno del ricovero ad oggi le sue condizioni sono andate peggiorando in maniera drastica. A causa dell’epilessia Alfie soffriva di numerose crisi convulsive, in particolare quando esposto alla luce o quando viene toccato. Il quadro clinico era complicato dal fatto che, nonostante i numerosi test (anche genetici) cui è stato sottoposto il bambino, i medici dell’ospedale non sono riusciti a determinare la natura della malattia neuro-degenerativa della quale era affetto Alfie. Dopo un anno e mezzo di cure nella Critical Care Unit i medici dell’équipe che segue Alfie avevano prospettato ai genitori la possibilità di sospendere le cure e i trattamenti che tengono in vita Alfie.

alfie evans alder hey bambin gesù papa matteo salvini - 6

Nella vicenda, andata avanti per mesi tra giudici e medici, si era infilato all’ultimo momento anche il governo italiano, che aveva concesso la cittadinanza ad Alfie Evans anche se questa “mossa” non aveva alcun senso dal punto di vista giuridico e non avrebbe obbligato il Regno Unito a fare alcunché, secondo le leggi. Beppino Englaro, il padre di Eluana, in un’intervista rilasciata qualche giorno fa a Repubblica si era schierato dalla parte dei genitori. Una serie di bufale e menzogne su Alfie Evans “condannato” dallo Stato e dai medici aveva caratterizzato la propaganda sulla vicenda nei giorni scorsi. Fino all’epilogo di oggi.

Leggi sull’argomento: La vera storia di Alfie Evans