Opinioni

Virginia Raggi scopre l'emergenza rifiuti a Roma

L’amministrazione di Roma Capitale ha delle idee, ma se non vi piacciono ne ha delle altre. Per questo poco fa Virginia Raggi su Facebook si è accorta dell’emergenza rifiuti a Roma. Nei giorni scorsi, spalleggiata dall’assessora Montanari (quella che non vede nemmeno i topi) la sindaca aveva negato che ci fosse un’emergenza. Oggi, in quattro righe su Facebook, prende consapevolezza del fatto che ci sono i rifiuti in strada, gli impianti lavorano 24 ore su 24 e c’è stato bisogno di una task force. Insomma, siamo in emergenza.
virginia raggi emergenza rifiuti
Non solo. Virginia ammorbidisce i toni, smette di attaccare frontalmente la Regione Lazio – che non nomina, anche se quell'”a differenza di qualcun altro” si riferisce a Zingaretti – e promette che entro pochi giorni tutto tornerà alla normalità (ammettendo implicitamente che quello che abbiamo visto negli ultimi giorni in città non era normale):

Abbiamo rafforzato i turni degli “squaletti”: piccoli mezzi e squadre di operatori che intervengono dopo il passaggio dei camion per pulire nei pressi dei cassonetti. Entro pochi giorni tutto tornerà alla normalità.
L’Europa ha già detto che non si devono fare nuove discariche ed inceneritori. Noi stiamo andando in quella direzione, a differenza di qualcun altro. Abbiamo presentato un piano rifiuti fino al 2021 per invertire la tendenza e per iniziare da oggi a costruire finalmente un percorso virtuoso.

Forse non sarà stato estraneo al cambio di linea della Raggi quanto accaduto ieri a Di Maio, accolto addirittura dalle proteste del pubblico a DiMartedì quando ha cercato di far passare per “vecchie” o false le foto di questi giorni. Intanto non annuncia la decisione di spostare il tritovagliatore mobile voluto da Ignazio Marino a Ostia per la quale ha chiesto l’autorizzazione alla Regione. Ma almeno si è accorta che l’emergenza c’è. Il che, di questi tempi, non è poco.