Politica

Virginia Raggi e il disastro annunciato del TMB Nuovo Salario

L’incendio di questa notte nell’impianto di trattamento dei rifiuti di AMA poteva senza dubbio essere evitato? La storia recente del TMB che da anni ammorba l’aria del quartiere dimostra che era solo questione di tempo prima che ci si trovasse di fronte ad una situazione del genere. I romani però sanno chi ringraziare: quelli che hanno promesso di chiuderlo e invece hanno aumentato il quantitativo dei rifiuti da trattare

raggi incendio tmb nuovo salario - 12

E alla fine i romani hanno avuto il loro inceneritore. Non un termovalorizzatore, perché c’è il rischio di infiltrazioni mafiose, ma un vero e proprio bruciatore di rifiuti a Km 0 (così non si inquina!). Questa mattina infatti un incendio esploso all’interno del TMB Nuovo Salario. Il rogo ha sprigionato una nube nera su tutta la città e ha messo a nudo tutte le criticità del sistema della raccolta dei rifiuti di Roma. Un sistema che dal 2016 viene gestito dalla giunta pentastellata guidata da Virginia Raggi.

Il Campidoglio alle prese con l’emergenza dell’incendio

Il Campidoglio ha chiesto una cabina di regia sull’incendio. All’incontro che si è svolto questa mattina alle nove erano presenti la Protezione Civile, la Regione Lazio e il dipartimento comunale Tutela ambientale che si occupa di qualità dell’aria. Per molte ore però il Comune non ha dato alcuna disposizione ai cittadini residenti nelle zone adiacenti all’impianto su come comportarsi e su quali precauzioni adottare. Né la sindaca Virginia Raggi né l’assessora all’Ambiente Pinuccia Montanari hanno dato comunicazioni su eventuali rischi per la salute.

Un video con le istruzioni su come comportarsi è stato diffuso sull’account Twitter di Roma Capitale solo alle ore 10:57, l’incendio è divampato alle 4:20 di questa notte. Uscendo dall’impianto, alle 11:40 l’Assessora Montanari ha consigliato «in via precauzionale invitiamo a chiudere le finestre dove si sente l’odore». Curiosamente la Montanari è famosa per aver sostenuto in passato che il TMB non puzza. Differenti le disposizioni del presidente del Municipio Giovanni Caudo che ha annunciato la chiusura dell’asilo a ridosso dell’impianto (pensate, c’è un asilo) e ha invitato a le scuole a non far uscire i ragazzi in cortile. 

raggi incendio tmb nuovo salario - 1

La sindaca questa mattina era ad Ostia dove ha presenziato allo spettacolino di ruspa et lumière della demolizione di uno stabilimento balneare abusivo. Non tutti i cittadini romani hanno gradito e avrebbero preferito che la sindaca annullasse l’impegno per dedicarsi alla gestione dell’emergenza.

raggi incendio tmb nuovo salario - 3raggi incendio tmb nuovo salario - 4raggi incendio tmb nuovo salario - 5

Allontanandosi dal luogo della demolizione per andare a verificare personalmente la situazione al TMB la  Sto andando a verificare di persona la situazione la Raggi ha anche lanciato un appello disperato: «Voglio lanciare un appello a tutte le città del Lazio e alle altre Regioni per collaborare in questo momento, soprattutto alla vigilia di Natale, per supportare Ama nel risolvere temporaneamente e nel minor tempo possibile questa situazione». Il problema principale su cui l’Amministrazione comunale si sta arrovellando è la gestione della raccolta dei rifiuti. L’incendio del TMB di AMA (la partecipata del Comune che si occupa della raccolta dei rifiuti) rischia infatti di mettere in crisi il sistema della raccolta dei rifiuti ed il rischio è che la monnezza resti per strada perché AMA – grazie anche alla lungimiranza dimostrata in questi due anni di amministrazione pentastellata – è a corto di soluzioni.

Il rischio concreto di una nuova emergenza rifiuti

Dove finiranno quelli che fino ad oggi venivano conferiti nell’impianto TMB Salario dove AMA tratta mediamente 600 tonnellate di rifiuti al giorno. Una quantità pari a circa un quinto della produzione giornaliera di rifiuti in città, che si attesta mediamente sulle 4.500 tonnellate.  Il presidente del Municipio III di Roma Giovanni Caudo ha dichiarato che «l’impianto andava chiuso prima, ora ovviamente non potrà arrivarci più nulla e bisognerà affrontare seriamente e tutti insieme la questione rifiuti di Roma, affinché l’immondizia che non riesce più ad arrivare qui non finisca per strada. Si tratta quasi del 25% dell’indifferenziata di Roma. È impossibile rimettere in funzione il Tmb perché tutti i macchinari sono compromessi e per spegnere completamente, come ci hanno spiegato i vigili del fuoco, ci vorranno un paio di giorni».

raggi incendio tmb nuovo salario - 8

Il segretario segretario della Fp Cgil Roma e Lazio Natale Di Cola ha ricordato su Facebook che «da anni denunciamo i rischi per la sicurezza e in particolare in caso di incendio, chiedendo di far entrare nelle vasche solo il rifiuto trattabile, senza stoccarlo in quel modo. Tutte quelle tonnellate stipate nei Tmb potevano solo aumentare i rischi. È evidente che in un secondo momento andranno accertate le responsabilità. Adesso le istituzioni spieghino ai cittadini i rischi ed escano dal silenzio».

raggi incendio tmb nuovo salario - 9

Quello di oggi è un disastro annunciato, ed è da diverso tempo che il TMB Nuovo Salario è oggetto delle denunce dei sindacati e dei cittadini, ammorbati dalla puzza che proviene dall’impianto dove i rifiuti a quanto pare non vengono trattati nel modo corretto. Adriano Travaglia, presidente del comitato Villa Spada è uno di quei romani che da anni combatte contro l’impianto: «fin dal 2011 combattiamo questa battaglia nessuno ci ha mai creduto lo abbiamo detto a tutti i tavoli e ultimamente anche alla Camera e al Senato. L’assessore all’Ambiente del Comune, Montanari, uscendo da qui ha detto che adesso aprirà un tavolo di crisi, ma quando glielo abbiamo chiesto noi di mettersi attorno al tavolo non ci hanno voluto dare retta. Siamo preoccupatissimi per la salute di tutti i cittadini. Questo danno ambientale causato da loro, avrà conseguenze su di noi per anni». Il TMB è stato anche uno dei fattori che hanno portato alla crisi della maggioranza M5S al III Municipio e inaugurato la guerra tra l’allora presidente Capoccioni e la consigliera “ribelle” Burri.

Quali sono i problemi del TMB Nuovo Salario

Ieri USB AMA Roma aveva pubblicato l’ennesima denuncia. Dopo la chiusura della discarica di Malagrotta (quella di proprieta del Co.La.Ri. di Manlio Cerroni) tutti gli impianti AMA sono stati adibiti a siti di stoccaggio per i rifiuti che poi vengono trasferiti in impianti fuori Roma. Un’attività che ha creato vere e proprie discariche dentro la città riducendo le capacità di trattamento dei rifiuti da parte dei TMB. Tant’è che ARPA Lazio bocciando la gestione dei rifiuti da parte della Capitale ha dichiarato che “gli impianti producono rifiuti”.

raggi incendio tmb nuovo salario - 10

Proprio quella relazione di ARPA, datata 16 novembre 2018, è stata è stata acquisita nei giorni scorsi dalla procura di Roma che indaga sugli odori malsani sprigionati dall’impianto. Secondo i tecnici il sito produce rifiuti che hanno caratteristiche di putrescibilità e quindi non possono essere classificati come FOS, come a quanto pare avviene. L’impianto dovrebbe realizzare dalla spazzatura il 36% di combustibile ma finora ha generato soltanto il 22,4% nel 2016 e il 19,6% nel 2017. Anche lo stoccaggio dei rifiuti è problematico. Nella relazione si legge che le attività di controllo hanno evidenziato la saturazione dell’area di stoccaggio iniziale dei rifiuti e dell’ulteriore area funzionale all’alimentazione del trattamento, con formazione di cumuli di rifiuti con altezze in parte superiori alla quota del piano di scarico. Questo comporta la formazione di file di  mezzi in attesa di poter scaricare, la limitazione degli spazi di manovra e l’aumento del tempo di soggiacenza dei rifiuti posti sugli strati inferiori (ovvero i rifiuti si accumulano e quelli sotto, i più vecchi, iniziano a marcire). Il TMB – come più volte promesso dal M5S – – avrebbe dovuto chiudere nel 2019 ma poi la sindaca di Roma ha cambiato idea e ha annunciato di voler aumentare il quantitativo di rifiuti smaltiti negli impianti di proprietà di AMA.

Foto copertina via Facebook.com

Leggi sull’argomento: La nube nera su Roma dopo l’incendio del TMB Salario