Politica

Salvini vuole vedere Di Maio oggi

Salvini ha fatto ancora professione di ottimismo, a dispetto dell’evidenza: «Ogni giorno che passa senza che chiudano l’accordo col Pd è un giorno a nostro vantaggio»

salvini di maio oggi

Ricominciamo, come cantava Pappalardo? Mentre la trattativa tra Partito Democratico e Lega è in fase di stallo, Matteo Salvini manda un messaggio su Whatsapp a Luigi Di Maio per chiedergli un appuntamento per oggi, la vigilia del giorno in cui Mattarella ricomincerà le consultazioni per chiudere sull’incarico. Racconta Carmelo Lopapa su Repubblica:

Se proprio dobbiamo dirci addio, almeno facciamolo guardandoci negli occhi. La proposta di Matteo Salvini a Luigi Di Maio deve essere stata formulata più o meno così, nei messaggi coi quali fino a ieri i due hanno tenuto aperto un filo di dialogo. Sta di fatto che in serata si sono intensificate le indiscrezioni su un possibile faccia a faccia tra i leader, dopo la ripresa dei contatti da sabato via Whatsapp.

Potrebbe avvenire oggi, a Roma, dove il segretario leghista è rimasto per tutto il fine settimana proprio nella speranza di rivedere l’ex alleato. Ed è chiaro che in quel caso tutto cercherebbe di fare il ministro dell’Interno meno che limitarsi a un commiato. Rilancerebbe piuttosto l’offerta della premiership e quella di un contratto nuovo di zecca. Esattamente come chi, nella coppia, cerca di riconquistare la fiducia dell’ex tradito.

Nei colloqui avuti coi suoi più stretti collaboratori nel giorno di blackout, Salvini ha fatto ancora professione di ottimismo, a dispetto dell’evidenza: «Ogni giorno che passa senza che chiudano l’accordo col Pd è un giorno a nostro vantaggio». Anche nell’ottica di un fallimento e del ritorno al voto. «Il Palazzo lavora per Conte», attacca via Twitter il presidente della Commissione Bilancio della Camera, Claudio Borghi.

Il barone dell’antieuropeismo in salsa leghista si dice convinto che «un accordo vero tra Pd e M5S non c’è, sono due partiti profondamente diversi che si insultano da dieci anni». Ecco perché continuano a sperare.

Leggi anche: Marco Travaglio e la scomparsa di Salvini