Politica

Come Matteo Salvini sfrutta il disastro di Palermo e gli immigrati per fare propaganda

Ieri sera il Capitano ha deciso di sfruttare il nubifragio di Palermo per fare propaganda. Le risposte dei palermitani non sono state entusiastiche: la più misurata era “Sciacallo”

Ieri sera Matteo Salvini ha deciso di sfruttare il disastro di Palermo (un nubifragio si è abbattuto sulla città, due persone risultano presunte disperse dopo che un camionista che ha raccontato a forze dell’ordine e vigili del fuoco di avere visto un uomo e una donna travolti dall’acqua sotto al ponte di piazzale Einstein, all’incrocio con via Leonardo da Vinci) per fare propaganda. Il Capitano ha pubblicato un video in cui si sente una persona che dice “Guarda, la gente sta morendo” per dire che il sindaco Leoluca Orlando “a furia di pensare solo agli immigrati, dimentica i cittadini”.

matteo salvini palermo immigrati

La frase ha suscitato la reazione di moltissimi su Twitter, tra cui quella di Roy Paci, trombettista e compositore: “Ho sempre ritenuto superfluo commentare qualsiasi suo post ma di fronte alla morte di due miei concittadini per questa immane tragedia le dico semplicemente una cosa: lei è un turpe e miserabile sciacallo. Spero che le nostre lacrime diventino per lei gocce della tortura cinese”.

matteo salvini sciacallo palermo

La parte più orribile della vicenda è che alla fine è spuntato qualche supporter del capitano a dargli ragione e a dire ai palermitani “Ben vi sta”:

Accortosi della gaffe – e probabilmente del fatto che la risposta di Paci ha più “like” del suo tweet – Salvini subito dopo ha pubblicato un tweet più “potabile” allo scopo di metterci una pezza:

E a quel punto alcuni hanno avuto buon giorno a ricordare che la Lega ha fatto saltare gli aumenti di stipendio dei vigili del fuoco in Parlamento, che sono stati successivamente ripristinati in un secondo momento.

Leggi anche: Le fregnacce di Salvini che dice basta al distanziamento sociale