Opinioni

Salvini e la vespa killer che voleva il suo ministro

Estense.com racconta oggi una divertente storiella che riguarda Matteo Salvini, il quale ieri nella sua tappa vigaranese del tour elettorale ha attaccato chi voleva utilizzare la vespa samurai per fermare le cimici asiatiche: “Questa è terra di agricoltura e qualcuno pensava di combattere la cimice asiatica con le vespe killer. Cioè, siam veramente su Scherzi a parte”. Il problema, come ricorda il sito, è che la proposta di utilizzare la samurai wasp era il ministro dell’Agricoltura Gian Marco Centinaio, il quale nell’ottobre scorso ha autorizzato il Consiglio per la ricerca in agricoltura e l’analisi dell’economia agraria (Crea) ad introdurre in condizione di quarantena e per sole motivi di studio un insetto antagonista della cimice, la vespa Samurai (Trissolcus japonicus).

salvini centinaio

Già che c’era, il leader leghista ha avuto da ridire anche sulla gestione delle case popolari in zona: “Ci sono più di 5.000 case popolari vuote perché mancano di manutenzione – ha detto alla folla degli astanti -. Una delle prime scelte che porteremo avanti se ci darete una mano sarà di dare le case prima agli italiani e poi al resto del mondo, visto che non ce ne sono abbastanza”. E indovinate chi è che è finito nelle polemiche in città proprio per una casa popolare? Il vicesindaco leghista di Ferrara Nicola “Naomo” Lodi.

Leggi anche: Nicola Naomo Lodi: il sindaco ombra di Ferrara