Opinioni

Paola Taverna contro Fabio Fucci

Paola Taverna all’attacco di Fabio Fucci. Nelle more dell’incoronazione di Roberta Lombardi nel MoVimento 5 Stelle c’è spazio ancora per la polemica che ha funestato gli ultimi giorni della corsa delle Regionarie nel Lazio. E Il Messaggero riporta oggi le parole di Paola Taverna che se la prende con Fabio Fucci per l’endorsement a Valentina Corrado e, soprattutto, per la richiesta di fare un terzo mandato con i 5 Stelle effettuata tramite un’intervista al Foglio:

«Il pizzarottismo non paga». Paola Taverna è gelida. E commenta così l’ipotesi che Fabio Fucci, sindaco di Pomezia caduto in disgrazia per aver chiesto l’abolizione del vincolo del secondo mandato e accusato di cordate pro-Corrado, tenti la carta della lista civica per ricandidarsi nel 2018, quando avrà terminato le fiches.

paola taverna vaccini

La senatrice romana ha accusato Fucci di non aver rispettato le regole del M5S in tema di candidature. Cosa ne sarà di lui? «Non spetta a me dirlo, c’è un’inchiesta dei probiviri: saranno loro a prendere le eventuali decisioni sul caso». Fucci potrebbe ripresentarsi con una lista civica.Proprio come accaduto a Federico Pizzarotti, sindaco di Parma espulso dal M5S, ma rieletto appunto con una lista propria lo scorso giugno. Basta evocare questo scenario che Taverna diventa tagliente. E graffia: «Da noi il pizzarottismo non paga, non mi sembra che lui e gli altri abbiano avuto tutta questa fortuna».

Pizzarotti è stato rieletto sindaco di Parma e ha cancellato l’esistenza politica del partito di Beppe Grillo in città, dando conferma a quello che già aveva dimostrato al primo turno: ovvero che un M5S senza Grillo è possibile. Il M5S in città ha rimediato un misero 3% ed è rimasto fuori dal consiglio comunale.

m5s parma
Foto da: Valdivara 5 Stelle

Mario Neri

Mario Neri è uno pseudonimo. La foto di Cattivik che usa come immagine del profilo lo rappresenta pienamente