Tecnologia

La pagina di Salvini perde fan

salvini fans

Uno strano fenomeno sta colpendo la pagina fan di Matteo Salvini dopo l’assalto dei grillini nei commenti partito ieri sera e proseguito tutt’ora, a cui la crew che gestisce i social network del Capitano ha deciso di reagire pubblicando brutti banner: dall’inizio della mattina calano gli scritti. Non è certo un crollo mastodontico (oggi pomeriggio sono meno di un migliaio) ma è significativo che in una pagina così seguita e sempre in crescita proprio oggi, dopo l’annuncio della sfiducia nei confronti del governo Conte, sia in atto un calo. Per spiegarlo ci sono fondamentalmente due ipotesi.

La pagina di Salvini perde fans (tra i grillini?)

La prima è che ci siano tanti fans che tolgono il Mipiace dalla pagina perché erano fans del Salvimaio ma attivisti grillini e dopo il Tradimento di Matteo non si sentono più in sintonia con il Capitano. La seconda è che Morisi & Co. stiano bannando come se non ci fosse un domani i grillini che contestano tra i commenti.

fan salvini 9 agosto 2019

Stamattina verso le 11 la pagina fan di Salvini contava 3 milioni 748mila e 123 followers; nemmeno un paio d’ore dopo i followers erano scesi a 3 milioni 747mila 963.

Più tardi, alle 14 e 15 di oggi, 9 agosto 2019, i fans scendevano a 3 milioni 747mila 667. Non certo un tracollo, ma per una pagina abituata a guadagnarne molti di più ogni giorno vede una curiosa inversione di tendenza. È possibile che siano i grillini a togliere il mipiace, così come è possibile che invece il risultato finale sia frutto di un’attività di moderazione con la mannaia piuttosto certosina.

salvini fan 09 agosto 14 15

Appena un’ora dopo i fans erano scesi a 3 milioni 747mila e 414. Ancora un calo che porta il totale dei fans persi a 824 in poco più di cinque ore. Una tendenza che è destinata sicuramente ad esaurirsi a breve, se si tratta di grillini delusi, o finirà quando si stuferanno i moderatori.

salvini fan 09 agosto 1550

Ma rimane comunque degno di nota che mentre i gruppi politici oggi litigano su chi, tra il MoVimento 5 Stelle e la Lega sia più vicino a un accordo con il Partito Democratico per fermarli, una parte della battaglia si svolge sui social network. Dove finiscono le scene più cupe di un divorzio così difficile.

Leggi anche: Adesso il M5S chiede a Salvini di alzare il culo e spiegare il Russiagate