Opinioni

Oggi Luca Telese si è svegliato commercialista

Nei ritagli di tempo che gli lascia il suo lavoro indefesso di economista sovranista, Luca Telese fa anche il commercialista. E ieri ha pensato bene di tirare le somme del suo impegno quotidiano con una considerazione politica di un certo spessore: “Sommando i 18.8 milioni di italiani che non compilano dichiarazione dei redditi ai 12.9 milioni che la compilano senza pagare, si arriva 31,7 milioni di italiani: quelli che non contribuiscono con un euro al gettito fiscale”.

luca telese commercialista

Il tweet ha scatenato però una serie di contestazioni, chissà perché: “Il gettito fiscale scaturisce da una pluralità di imposte, non solo di IRPEF. La sua conclusione non corrisponde né ai dati né alla realtà”, gli replica Andrea Dili di Confprofessioni, mentre qualcuno gli segnala l’esistenza dei cosiddetti sostituti d’imposta e della ritenuta alla fonte, concetti che dovrebbero essere chiari anche alla commercialista abusiva Laura Castelli. Anche Daniela, nei commenti su Twitter, ha voglia di spiegarglielo facile: “Occhio Luca, chi ha redditi di lavoro dipendente e non ha detrazioni da far valere non fa la dichiarazione ma le tasse le paga eccome, trattenute dal datore di lavoro”. Ma Telese se ne frega, come suo costume. E poi ‘sta mano po’ esser féro o po’ esse piuma, mentre lui oggi è commercialista, domani chissà.

Leggi anche: Il feto e gli altri imperdibili gadget del Congresso delle Famiglie