Opinioni

Le bufale di Salvini che attacca Lamorgese sulle circolari di distribuzione immigrati in Umbria, Marche e Campania

Matteo Salvini va all’attacco di Luciana Lamorgese pubblicando una circolare del ministero dell’Interno che è datata 24 settembre 2019 parlando di “prima circolare di ridistribuzione degli immigrati” ma non verso l’Europa, bensì “verso “Umbria, Marche e Campania”. La circolare parla del trasferimento di 90 richiedenti asilo ad Ancona, Avellino e Terni. E Salvini nel post scrive:

Se li fai sbarcare, poi fatalmente arrivano in tutta Italia (alla faccia degli “accordi europei”). Ecco la circolare del Ministero dell’Interno, da Agrigento ne arriveranno: 30 in provincia di Ancona, 30 ad Avellino e 30 a Terni. Sono le prime tre regioni a sperimentare la ‘CURA CONTE’ e a provare sulla loro pelle gli effetti del governo sinistro delle poltrone e dell’invasione. Grazie anche a Renzi e Di Maio, ottimo lavoro di svendita del Paese… Gli italiani sapranno darvi le risposte che meritate, a partire dal 27 ottobre in Umbria.

salvini italia europa

In primo luogo andrebbe osservato che gli “accordi europei” che cita Salvini riguardano gli sbarcati da navi militari o da navi delle ONG mentre non si sa nulla riguardo come queste novanta persone su cui sta facendo campagna elettorale (in Umbria si vota) siano arrivate in Italia. Quindi gli accordi “europei” non c’entrano nulla perché queste persone, per quel che se ne sa, non hanno alcun titolo per essere “ridistribuiti” in Europa, come dice Salvini. In realtà non si sa nemmeno quando questi migranti siano sbarcati: potrebbe benissimo essere avvenuto mesi fa, quando Salvini era ancora ministro (d’altronde “se li fai sbarcare, arrivano in tutta Italia“, dice il ministro, come in effetti è accaduto tante volte durante il suo mandato).

salvini circolare ministero interno 1

In secondo luogo questi sono i dati dei migranti presenti in accoglienza nelle regioni italiane secondo i dati del ministero dell’Interno il 31 agosto 2019, quando tra l’altro era ancora formalmente in carica il ministro Salvini. L’Umbria ha in carico un totale di 1763 persone su 101540 totali. Ovvero l’1,73 per cento del totale degli immigrati in accoglienza sul territorio. Ma non è questo il punto.

salvini circolare ministero interno

Il punto è che il 30 settembre, ovvero in data successiva rispetto a quella della circolare che pubblica Salvini (24 settembre) gli ospitati in accoglienza sul territorio dell’Umbria sono 1719 ovvero meno dei 1763 che c’erano l’ultimo giorno di agosto del 2019, quando formalmente era in carica ancora il Capitano. Se si volesse fare propaganda stupida come la sua, si potrebbe dire che lui ha riempito l’Umbria di “immigrati” mentre Lamorgese la sta svuotando.

salvini circolare ministero interno 2

In realtà però basta vedere che ad esempio a maggio ce n’erano 1905 in Umbria e notare che piccoli spostamenti numerici ci sono in tutte le regioni e in tutti i periodi dell’anno (in Lombardia 15688 a maggio, 14244 ad agosto, 13806 a settembre) e che il numero degli immigrati in accoglienza sul territorio scende (a maggio erano 112mila, al 30 settembre sono 99599) per  capire che semplicemente Salvini usa bufale come questa per fare campagna elettorale su argomenti ridicoli. Perché evidentemente non è in grado di parlare di cose serie.

Leggi anche: Così Lamorgese asfalta Salvini sulle circolari di ridistribuzione immigrati in Umbria

Alessandro D'Amato

Il direttore di neXt Quotidiano