Opinioni

Il consigliere M5S in lotta contro l’ordinanza anti-zanzare del Comune di Roma

Massimiliano Quaresima è un consigliere del MoVimento 5 Stelle al XII Municipio di Roma. Su Internet è famoso soprattutto per aver pubblicato un appello a “boicottare i farmaci e tutta la chimica” e ad usare l’omeopatia rivolgendosi ad omeopati e alle medicine naturali. Di recente invece il cittadino-portavoce Quaresima si era fatto ri-conoscere per alcune sue affermazioni sui vaccini che causano l’autismo e la coraggiosa denuncia sulle scie chimiche che a suo dire sarebbero utilizzate per irrorare il Pianeta con virus e patogeni.

massimiliano quaresima m5s ordinanza anti zanzare roma - 2
Il testo dell’ordinanza del Comune di Roma per la lotta alla zanzara tigre

Ma le battaglie di Quaresima non si fermano ai soliti complotti e vanno oltre. Ad esempio ieri il consigliere municipale pentastellato ha duramente criticato un’ordinanza del Comune di Roma (governato da una maggioranza del suo stesso partito). L’ordinanza è quella firmata nei giorni scorsi dalla Sindaca Virginia Raggi sulla lotta alla zanzara tigre. Il provvedimento della giunta capitolina ordina ai proprietari di immobili e agli amministratori di condominio di provvedere ad attivare procedure di “lotta antilarvale” e di disinfestazione in modo da limitare la proliferazione e la diffusione della zanzara tigre.

massimiliano quaresima m5s ordinanza anti zanzare roma - 1

Quaresima però non ha gradito e definisce l’ordinanza anti-zanzare della Raggi  «la gioia dei produttori di veleni, nettamente in contrasto con le normative europee e contro il Principio di Precauzione». Il che non è vero perché per la lotta alla zanzara tigre è obbligatorio impiegare formulati commerciali registrati allo scopo dal Ministero della Salute come Presidi medico-chirurgici (PMC) e se le azioni di contrasto alla proliferazione delle larve devono essere svolte da personale di ditte specializzate nel rispetto delle norme vigenti per Quaresima non basta. Perché – spiega  un documento dell’associazione European Consumers – non ci sono prove che ci sia una vera emergenza zanzare (lo stesso genere argomento utilizzato contro i vaccini) e così facendo si rischia di avvelenare l’ambiente e le persone. Secondo Quaresima “milioni di persone affette da MCS (Sensibilità Chimico Multipla) saranno costrette a barricarsi dentro casa o a lasciare la città”. E visto che Roma conta poco meno di tre milioni di abitanti significa che la città sarà deserta. Inoltre l’Istituto Superiore di Sanità consiglia di utilizzare  per debellare le larve di zanzare il Bacillus thuringiensis israelensis, un prodotto «derivato da un batterio capace di produrre una tossina ad azione molto specifica contro la zanzara tigre, ha numerosi vantaggi: è naturale e non di sintesi chimica ed è già presente nell’ambiente, uccide solo le larve di Aedes albopictus e di pochissime altre specie non causando quindi grande impatto, si degrada molto velocemente e quindi non persiste». Per il trattamento su individui adulti invece l’ordinanza prescrive che debba avvenire solo in presenza di manifeste condizioni d’infestazione quindi non in maniera indiscriminata e solo in seguito ad una comunicazione con il Dipartimento Ambiente. Ma forse il consigliere Quaresima l’ordinanza non l’ha letta.

Leggi sull’argomento: Come le riparazioni sbagliate di ATAC causano i Flambus