Opinioni

«Non c’è alternativa al governo Lega-M5S»

Franco Bechis non è d’accordo con Marco Travaglio. Questa non è una notizia, ma è interessante quello che il direttore del Corriere dell’Umbria dice a proposito dell’intervista rilasciata dallo stesso Travaglio in cui il direttore del Fatto sosteneva che in caso di collaborazione tra M5S e Lega per il governo Di Maio sarebbe finito linciato. “Travaglio spinge per l’alleanza con quel che resta del PD e LeU, ma non ci sono i numeri. Oggi l’unico modo per trovare i numeri è centrodestra + M5S. Ci sarebbe la rivolta? Penso di no. Ho seguito molto i grillini e non ho trovato avversione ideologica nei confronti della Lega, ma punti di contatto”. Bechis spiega che il Partito Democratico è spaccato in più correnti e fare un accordo con una non porta ad averlo con le altre. “Che piaccia o non piaccia a Marco Travaglio, che è mio buon amico, non c’è alternativa”.

E fare una nuova legge elettorale? “La Consulta ha messo dei paletti tali che è difficile raggiungere la quota per meritarsi il premio di maggioranza. Al ballottaggio ci sarebbero stati gli stessi problemi. Una legge elettorale che risolva il problema non c’è e in questo momento è necessario fare qualcosa su povertà e sicurezza. Se si perdono sei mesi di tempo per fare la legge elettorale…”.

Leggi: Il patto offerto da Salvini a Di Maio per il governo Lega-M5S