Economia

Auto, da oggi ecotassa ed ecobonus

ecotassa ecobonus 2019

L’ecotassa e l’ecobonus per l’acquisto delle automobili scattano da oggi. La piattaforma on line che serve a chiedere gli incentivi,come ha comunicato solo ieri sera il Mise, sarà on line a partire dalle 12 di oggi. Ma da subito funzionerà solo a metà: servirà a registrare i concessionari ma non a erogare i fondi. Quanto alla tassa a carico delle auto impropriamente definite «più inquinanti», dopo che martedì l’Agenzia delle Entrate ha comunicato il codice tributo (il 3500), sempre ieri sera attraverso una nuova risoluzione ha fatto sapere che il pagamento dovrà avvenire contestualmente all’immatricolazione. Il Corriere della Sera ricorda oggi che la sovrattassa scatta quando il livello di emissioni di CO2 supera la soglia dei 160g/km:

In questo caso è fissata a 1.100 euro. Lo step successivo è il superamento dei 175 g/km, ciò che fa balzare la cifra a 1.600 euro, quindi la tassa sale a 2.000 euro per emissioni superiori ai 200 g/km, per arrivare al massimo di 2.500 euro per gli autoveicoli che hanno emissioni superiori ai 250 g/ km di CO2. I modelli colpiti più pesantemente sono le grosse Suv e le supercar, anche se non mancano tra i modelli penalizzati dall’eco-malus vetture più compatte e diffuse.

Per quanto riguarda ibride e elettriche, gli sconti previsti dall’eco-bonus sono per chi acquista auto a bassa emissione (da 0 a 79 grammi/ km di CO2), ma solo per i modelli il cui prezzo di listino non supera i 50mila euro Iva esclusa.

 

Auto, ecotassa ed ecobonus (Corriere della Sera, primo marzo 2019)

Le auto che usufruiscono del bonus vengono distinte in due fasce in base al valore delle emissioni: da 0 (le elettriche al 100%) a 20 grammi/km di CO2, il bonus sarà di 6.000 euro o di 4.000 a seconda che l’acquisto avvenga, rispettivamente, con o senza rottamazione. Tra 21 e70g/km di CO2 il bonus è inferiore:2.500 euro (con rottamazione) o 1.500 (senza).

Il tetto dei 50 mila euro tagli a fuori le vetture«ecologiche» di superlusso, tranne la Tesla Model 3, a emissioni zero, la più piccola della gamma del costruttore californiano, il cui prezzo, iva esclusa, si ferma appena sotto il limite. La manovra prevede anche lo sgravio fiscale per l’acquisto di colonnine di ricarica(sul 50% delle spese per l’installazione).

Leggi anche: Il ministero degli Affari Europei compra il libro di Paolo Savona