Opinioni

Cristiana Paciocco: la consigliera M5S accusata di aver partecipato alla gara di insulti a Filippo Roma

Stasera Le Iene manderanno in onda le immagini del tentato linciaggio a 5 Stelle nei confronti di Filippo Roma alla Mostra d’Oltremare di Napoli mentre la kermesse vedeva la presenza di Virginia Raggi. Giusto per scaldare un po’ l’atmosfera, Luciano Nobili di Italia Viva fa sapere che nella folla che ha aggredito l’inviato del programma di Italia 1 c’è anche una consigliera comunale di Roma e ne chiede le dimissioni.

cristiana paciocco aggressione filippo roma le iene virginia raggi 1

La consigliera comunale, secondo Dagospia, sarebbe Cristiana Paciocco che però sulla sua pagina Facebook non ha scritto nulla né riguardo la vicenda né riguardo la sua presenza a Italia 5 Stelle a Napoli. Nulla nemmeno sul suo profilo Facebook.

cristiana paciocco aggressione filippo roma le iene virginia raggi

In compenso la consigliera Paciocco ha oggi parlato con il Messaggero:

Mentre Roma scappava dalla folla inferocita, il giornalista è passato davanti a una recinzione, dove – asserragliata insieme ad altri militanti – c’è anche la consigliera. Che lo chiama e appena ce l’ha a pochi centimetri inizia a inveire, ripetendo più volte: «Aho, che sei il cugino di Pelonzi, il consigliere comunale?». Proprio dietro di lei un altro grillino mette un braccio nella rete e prova a strappare il microfono. «Io avrei aggredito Roma? Ma non scherziamo proprio, sono la persona più pacifica che ci sia», si giustifica.

Mentre cercava di intervistare Virginia Raggi per chiedergli della raccolta differenziata e di Roma Multiservizi, oggetto di un suo servizio nell’ultima puntata della trasmissione di Italia 1, Filippo Roma è stato circondato e aggredito da un gruppo di attivisti poi allontanati da un intervento della Digos. “Appena mi hanno visto sono impazziti. Mi hanno urlato ‘bastardo’, ‘figlio di put…’, ‘venduto’. So bene che gli attivisti e i simpatizzanti del Movimento da sempre mi odiano per le inchieste che ho fatto sui Cinque Stelle, una su tutte quella delle false firme. Dimenticano, però, come tante altre ne abbia fatte su membri del Partito democratico o di Forza Italia e pensano sia un venduto al soldo di Berlusconi”, ha detto l’inviato all’agenzia di stampa. Qui uno dei video che si riferiscono alla vicenda:

Leggi anche: Massimo Giletti vi spiega perché sul presidente del consiglio non eletto ha ragione lui. E invece ha torto

Mario Neri

Mario Neri è uno pseudonimo. La foto di Cattivik che usa come immagine del profilo lo rappresenta pienamente