Fact checking

Come hanno preso i renziani la scissione di Renzi dal Partito Democratico

matteo renzi fan scissione - 8

Matteo Renzi è un mistero indecifrabile: genio politico o incredibile egocentrico? Dice una cosa e fa l’esatto contrario. Non sorprende quindi che molti simpatizzanti dell’ex Segretario del PD ci abbiano messo un po’ per assorbire quello che è successo tra ieri notte e questa mattina. «Voi la chiamate scissione, io la chiamo novità» scrive Renzi su Facebook. Ma di novità del genere se ne sono viste parecchie nel campo del centrosinistra.

I renziani delusi perché Renzi si porta via il pallone

E così mentre le ministre Teresa Bellanova ed Elena Bonetti fanno sapere che anche loro seguiranno la strada tracciata da Matteo Renzi. La Bellanova spiega che parlare di scissione è fuori luogo: «non è scissione ma sincera presa d’atto di una difficoltà di coesistenza tra anime diverse che in questi anni si è fatta sempre più evidente». In pratica è una scissione. Addirittura la ministra dell’Agricoltura ritiene che sia questo il momento di voltare pagina «dopo aver sconfitto Salvini e il peggiore leghismo sul terreno della democrazia parlamentare, restituendo al Paese una prospettiva civile e un nuovo corso politico». Peccato che Salvini sia tutt’altro che sconfitto, al massimo sono state rintuzzate le sue pretese di avere pieni poteri ma rimane l’avversario da battere.

matteo renzi fan scissione - 1
Oggi Renzi esce dal PD dopo aver promosso l’alleanza con il M5S, Anna Ascani invece è sottosegretario

Ma mentre nei commenti ai post delle due ministre si plaude alla scelta coraggiosa di andarsene dal PD dopo aver partecipato alla spartizione delle poltrone (prima sarebbe stato in effetti complicato). Altrove non tutti i renziani sono contenti. Su Matteo Renzi News, la pagina ufficiale della propaganda renziana, si plaude alla decisione del grande leader, ma c’è chi ci tiene a ribadire il suo dissenso con la classica critica dell’elettore di centrosinistra: la base chiede unità e voi vi dividete.

matteo renzi fan scissione - 2

Ma ci sono anche critiche più feroci all’imperscrutabile strategia di Renzi che prima ha favorito la nascita del governo Conte per allontanare le elezioni ed assicurarsi un margine temporale per far crescere il suo nuovo soggetto politico.

matteo renzi fan scissione - 3
C’è chi lo capisce ma dice che ha sbagliato i tempi perché rischia di mandare in crisi il governo, e se dovesse succedere tutti daranno la colpa a lui. Lasciando “noi che ti abbiamo sempre difeso, senza più argomenti” per farlo. Ma va bene così, il nuovo partito si farà lo stesso anche se quelli che lo hanno sempre difeso a spada tratta non lo capiscono. O meglio non capiscono che Renzi li ha usati per cementare la sua posizione di potere nel PD anche dopo la sconfitta del 2016. Non certo perché fosse un uomo di sinistra.matteo renzi fan scissione - 4

Chi sbaglia quindi non è Renzi, che sta solo facendo se stesso, sono quelli che in questi anni non hanno capito chi è Renzi dal punto di vista politico. E probabilmente ci vorrà ancora del tempo per capire il senso della sua avventura politica. Anche se è almeno dalle primarie del 2012, quando Renzi perse contro Bersani per la guida della coalizione di centrosinistra, che l’ex sindaco di Firenze sta preparando questa mossa.

I renziani che passano dal #SenzaDiMe all’#IoCiSono (ma con Renzi)

Nei vari gruppi come “Simpatizzanti Liberi per Matteo Renzi” o “Primarie Sempre” invece una volta passato lo spavento dell’abbandono di Renzi sono tutti (o quasi) pronti a seguirlo. Ieri sera all’annuncio dell’addio c’era chi ribadiva che pur essendo “renziano sin dalla sua candidatura a Presidente della Provincia di Firenze” fa sapere che non ha alcuna intenzione di seguirlo in questa nuova avventura. L’idea dell’uomo solo al comando con il suo partito personale non piaceva moltissimo ma c’era anche chi annunciava che non avrebbe rinnovato la tessera del PD e non avrebbe appoggiato il nuovo soggetto politico di Renzi. Se fossero in molti a pensarla così questa notizia sarebbe una manna per i partiti che vogliono conquistarsi l’elettorato del PD.

matteo renzi fan scissione - 5

Oggi però la musica è cambiata e la maggioranza è rappresentata dagli entusiasti. Ex #SenzaDiMe ancora perplessi dall’idea di andare al governo con il M5S che fanno sapere con orgoglio #IoCiSono. E curiosamente in molti dei commenti gli utenti spiegano che lo fanno “per i miei nipoti” (sono questi gli esponenti delle famose armate dei vecchietti per Renzi che imperversano da anni sui social).

matteo renzi fan scissione - 6

Entusiasmo alle stelle nel gruppo di nostalgici del 2014 “Tutti insieme per Matteo Renzi al 41%” dove tra proclami sul ci riprendiamo tutto quello che nostro come il partito, i voti e Palazzo Chigi in pochi mettono in dubbio le scelte del leader.

matteo renzi fan scissione - 7

Anzi spunta anche un simpaticissimo sondaggio dove tre opzioni su quattro sono a favore della “scissione” (all’epoca non era ancora arrivata la direttiva di chiamarla “novità”) di Renzi e solo una per esprimere il dissenso. Manco a dirlo la maggioranza è nettamente a fianco di Renzi, quel grande politico. E c’è chi prima di andarsene pretende anche i ringraziamenti, come quella che scrive «a tutti coloro che criticano la decisione di Renzi, dico solamente, ricordatevi che se il Pd esiste ancora e per merito di Renzi, se oggi il Pd è al governo e per merito di Renzi». Ma non è che per caso sono quelli del PD che se ne stanno andando e sono loro a fare la scissione? Leggendo certi commenti sembra proprio così.

Leggi anche: Perché Greta “non di Bibbiano” era stata tolta alla mamma