Attualità

Per la prima volta in Italia, un liceo ha istituito il congedo mestruale per le studentesse

neXt quotidiano|

Congedo mestruale Liceo Artistico Nervi Severini Ravenna

Una delibera interna che potrebbe portare molti altri istituti scolastici italiani a seguire l’esempio. Prima di Natale, il dirigente del Liceo Artistico Nervi Severini di Ravenna ha firmato – e resa effettiva – una delibera che istituisce quello che potremmo sintetizzare con la locuzione “congedo mestruale” per le studentesse. L’iniziativa è partita dalle sollecitazioni mosse nel tempo da parte dei rappresentanti studenteschi che hanno portato all’attenzione del preside e del corpo docenti una necessità. E ora, a partire dalla ripresa scolastica dopo la pausa per le festività natalizie, le adolescenti con dismenorrea certificata, avranno due giorni al mese di assenza da sommare al monte orario massimo di mancate presenze per poter superare l’anno.

Congedo mestruale per le studentesse, la prima volta in Italia è a Ravenna

L’iniziativa è, almeno per il momento, un unicum in Italia. E il Liceo Artistico Nervi Severini di Ravenna ha pubblicato il testo della delibera sul proprio albo online, permettendo a tutte le studentesse di essere a conoscenza di questo nuovo diritto acquisito per quel che concerne il congedo mestruale:

“Per il caso delle studentesse affette da dismenorrea certificata, si riconosce la possibilità di produrre un solo certificato medico all’anno, attestante detta sindrome, al fine di riconoscere sino a 2 giorni al mese come deroghe al vincolo di frequenza di almeno tre quarti dell’orario annuale personalizzato, assenze che pertanto non incidono sul monte ore massimo di quelle consentite ai fini della validità dell’anno scolastico, ferma restando la necessità della presentazione della giustificazione dei genitori (o delle studentesse maggiorenni), mediante libretto web”.

Due giorni al mese concessi come deroga a tutte le studentesse che produrranno una certificazione medica a testimonianza della loro dismenorrea. Di cosa si tratta? Molte donne, fin dalla giovane età, soffrono di acuti dolori uterini nel corso dei primi giorni delle mestruazioni. Forti crampi mestruali e cefalee che, spesso, impediscono loro di procedere con le loro azioni quotidiane. Per questo motivo l’esempio del Liceo artistico di Ravenna potrebbe aprire le porte a iniziative analoghe anche in altre scuole italiane.