Opinioni

Tra poco sosterranno che Savoini alla cena con Putin l'ha invitato Togliatti?

dipocheparole|

gianluca savoini togliatti

Ieri il Tg2 ha ricicciato la storia dei soldi dell’URSS al PCI per spiegare che non c’è nulla di strano a prendere rubli dalla Russia. Ma intanto abbiamo anche ammirato un meraviglioso scaricabarile tra leghisti, Palazzo Chigi e Farnesina sull’invito a Villa Madama per l’ex portavoce di Salvini con simpatie neonaziste. E oggi La Stampa registra la dissociazione dell’ISPI, che è stato indicato da Conte come il responsabile dell’arrivo di Savoini alla cena con Putin:

Secondo Palazzo Chigi dunque, come ribadisce chiaramente lo staff del premier, il nome di Savoini va ricondotto all’Ispi, Istituto di politica internazionale, e al ministero degli Esteri. Perché è alla Farnesina che nel pomeriggio del 4 luglio si tiene un Foro di dialogo, di cui parla Conte nella sua dichiarazione, a cui il presidente russo dà forfait all’ultimo minuto perché in ritardo. Tutti i partecipanti sono invitati «di diritto» alla cena di Villa Madama.

L’Ispi, think thank dedicato alla politica internazionale con oltre ottant’anni di storia, funge da segretariato del Forum, creato dai due Paesi, Italia e Russia. Non ci sono membri permanenti ma solo partecipanti, individuati sulla base di indicazioni, spiegano dall’Istituto, dell’Ambasciata d’Italia a Mosca e del ministero degli Esteri. E’ Palazzo Chigi, secondo la versione dell’Istituto, a stilare la lista, mentre loro sarebbero poco più che notai senza possibilità di manovra.

gianluca savoini togliatti

Ma ovviamente anche per la Farnesina è stato l’ISPI a invitare Savoini a Villa Madama:

Tra l’altro, essendo Savoini a capo di un’associazione che si chiama Lombardia-Russia, rispondono che è parso loro perfettamente normale che fosse invitato. Quindi il Viminale scarica la responsabilità di aver riservato un posto a tavola a Savoini, Palazzo Chigi individua nell’Ispi l’estensore della lista, l’Ispi al contrario parla di Palazzo Chigi e Farnesina.

Insomma, è evidente: qualcuno mente. E visto che le ipotesi di scuola sono terminate, non ci resta che rivelare la verità: è stato Palmiro Togliatti a invitare Savoini al desco di Putin e Salvini. Lui, sempre lui è il colpevole di questa incredibile vicenda che infanga pòro Salvini. Maledetto Migliore!

Leggi anche: Tutto il fumo che Salvini vi getta negli occhi per distrarvi dalla storia dei rubli alla Lega