Opinioni

Tina Galante: addio a Tisbe

Chi l’ha conosciuta se la ricorda come proprietaria di un blog su splinder che si chiamava come il suo nickname: Tisbe.splinder.com. Tina Galante, insegnante di scuola dell’infanzia all’istituto San Tommaso – F. Tedesco di Avellino, è morta dopo una lunga malattia.

tina galante tisbe

 

Il suo ultimo post su Facebook, che risale a 14 ore fa, si è riempito di amici che fanno le condoglianze: in quello precedente aveva annunciato il suo trasferimento all’hospice.

tina galante tisbe 1

Tisbe, come ricordano oggi tutti quelli che la conoscevano, era battagliera e sempre in prima linea sul suo blog, su Blog-News e sugli aggregatori come Kilombo (di cui era stata admin) a discutere di politica e cultura con un cuore che batteva sempre a sinistra. Così la ricordano anche oggi su Facebook:

So che sono molti, oggi, a condividere questo stesso mio smarrimento davanti a una notizia che non avremmo mai voluto leggere: perché eri davvero una persona speciale e la tua forza è stata un esempio per tutti. Quell’abbraccio che non ho mai potuto darti perché eravamo fisicamente lontane, te lo mando adesso, un’ultima volta, ovunque ti trovi. Addio, Tina: non è retorica, credimi, dire che sei comunque viva nel nostro ricordo. E grazie per tutto quello che hai saputo e voluto condividere con noi.

Straziante, ma verissimo, anche il ricordo di Marina Bellini:

Chi di noi old blogger era ancora in contatto con lei l’ha potuta seguire in questo percorso doloroso e condividerne dei frammenti. Ed è in questi casi che lo strumento ti aiuta a stare accanto anche per piccoli attimi a persone che altrimenti a causa delle distanze sarebbero svanite nella memoria.

Di lei mi rimane un ricordo vivace della sua onestà intellettuale quando scriveva i post politici su “Il blog di Tisbe”. Ma anche la sua bellezza mediterranea e quella cascata di capelli che mi avevano affascinata durante uno dei convegni di blogger storici da me organizzati. Questa notizia appresa così, improvvisamente, anche se qualche giorno fa ci aveva comunicato l’ennesimo ricovero in ospedale, mi ha procurato un immenso dolore.

Un saluto, l’ultimo, anche da noi.