Economia

TAV, l'ultimatum è il 26 luglio

neXt quotidiano|

di maio casaleggio grillo taverna

«Va ricordato che siamo andati al governo con il 33 per cento, non con il 51. Ciò significa che ogni volta che c’è da prendere una decisione si tiene una riunione a tre (con Conte e Salvini, ndr) dove si cerca di mediare per accontentare tutti». Luigi Di Maio ce la mette tutta per indorare la pillola al MoVimento 5 Stelle piemontese nella riunione in cui ha difeso Appendino per difendere sé stesso, ma con scarsi risultati. Perché intanto i lavori vanno avanti e la posizione del M5S sulla Tav si fa sempre più insostenibile. Scrive oggi il Corriere:

Sul versante piemontese è stata completata la galleria geognostica di Chiomonte (in Val di usa, misura 7.020 metri di profondità). Lo stesso sito della Maddalena, attivo dal 2013, sarà il maggiore cantiere italiano per la costruzione del tunnel di base, in virtù del progetto di Variante dei cantieri (approvato nel 2018), che prevede la realizzazione dei lavori principali dell’opera a partire da Chiomonte, anziché da Susa. Per i lavori sul tunnel di base è previsto inoltre l’ampliamento del sito e la costruzione di uno svincolo autostradale sull’A32 a cura di Sitaf (gruppo Anas e gruppo Gavio).

tav alta velocità
Alta Velocità: TAV, il tracciato (Corriere della Sera, 14 luglio 2019)

Sempre sul lato italiano del tunnel di base, il cda di Telt ha deliberato l ’ok alle gare d’appalto dei lavori il 25 giugno scorso, per un importo di circa 1 miliardo di euro. L’avis de marché, pubblicato l’1 luglio, è diviso in due lotti: uno per i lavori di costruzione e uno per la valorizzazione dei materiali di scavo. La scadenza per la manifestazione di interesse è il 16 settembre.

Dopo quel giorno, previo assenso dei due governi, potranno partire i bandi, ovvero il loro finanziamento sarà effettivo. In realtà la vera partita tra l’esecutivo giallo-verde e la Torino-Lione si giocherà di qui al 26 luglio. Martedì scorso infatti il ministro ai Trasporti Danilo Toninelli aveva inviato una lettera all’Inea, l’Agenzia esecutiva per l’innovazione e le reti della Commissione Europea, in cui annunciava la risposta definitiva del governo italiano sulla Tav entro il 26 luglio.

Leggi anche: La flat tax solo sui redditi incrementali?