Opinioni

La campagna degli striscioni contro Salvini

Una campagna di protesta contro Salvini fatta da striscioni sui balconi. E’ l’iniziativa lanciata dalla pagina FB dei Sentinelli di Milano e dall’Unione degli Studenti per contestare sia il leader della Lega che le bizzarre iniziative della polizia e dei pompieri. E così, fa sapere il Corriere, giù da ieri sera 200 striscioni sono esposti a Campobasso in attesa dell’arrivo del Capitano per sostenere la candidata sindaca Maria Domenica D’Alessandro.

«Stiamo andando a consegnare gli striscioni a una cinquantina di nostri concittadini che hanno messo a disposizione i balconi — annuncia Oriana Leone, portavoce Uds Molise — Gli slogan? Apriamo i porti, Restiamo umani…».

Sulla pagina Facebook de I sentinelli di Milano, che per il comizio di sabato ha lanciato l’hashtag #Salvinitoglianchequesti stanno arrivando centinaia di adesioni da altre città: «Roma, Perugia, Cagliari, Cosenza,Rimini—dice Luca Paladini, portavoce de I sentinelli — se continua così sabato potrebbe essere il giorno della mobilitazione nazionale dei balconi e degli striscioni. Mi ha scritto ora Elly Schlein (europarlamentare ex pd, ndr), dice che a Bologna non ha il balcone ma solo una finestra, però vorrebbe aderire anche lei.

salvini striscioni

Sulla bacheca Facebook mi hanno spedito la foto di uno striscione in preparazione che trovo geniale: Un caffè per i pompieri. Sul balcone,s’intende, qualora dovessero di nuovo salire…». L’iniziativa di sabato a Milano è organizzata anche dal cartello antirazzista Insieme senza muri e dall’ong Mediterranea.

Leggi anche: Per rinunciare al reddito di cittadinanza si paga