Opinioni

La Stazione Termini al buio (non è romantica? <3)

Molti utenti della metro A segnalano oggi che la stazione Termini è avvolta in un graziosissimo buio, molto romantico, che accoglie chi arriva da tutte le direzioni per comunicare un’atmosfera poetica all’approdo nella città eterna.

Il graziosissimo pensiero di ATAC, che non a caso arriva il giorno dopo quello in cui, grazie alle indagini della procura di Roma, abbiamo saputo tutti con quanta cura e attenzione l’azienda pagata profumatamente con i soldi di tutti i romani segue la manutenzione delle stazioni, è chiaramente un modo per la municipalizzata dei trasporti di favorire incontri romantici tra innamorati, coccole e attenzioni nell’ottica della customer’s satisfaction che è un po’ la missione aziendale più sentita da quelle parti.

Intanto è stato indetto uno sciopero dei trasporti per lunedì 16 settembre, che riguarderà i lavoratori del consorzio Roma Tpl, che gestisce un centinaio di linee periferiche della Capitale. Lo sciopero è previsto per tutta la giornata, con le fasce di garanzia: inizierà alle ore 8.30 e durerà fino alle 17, poi riprendera’ dalle 20 fino a fine servizio. Il servizio sara’ invece regolare sulle linee Atac.

EDIT: Ah, fan sapere da ATAC che INVECE si tratterebbe di uno di quei rarissimi disservizi aziendali che càpitano una volta ogni mille anni:

Banchine e scale mobili al buio alla fermata metro Termini della linea A. Secondo quanto si è appreso dall’Atac, si è verificato un problema all’impianto di illuminazione. Sono attive le luci di emergenza e i tecnici sono al lavoro per risolvere la situazione. La stazione – fanno sapere da Atac – è regolarmente aperta ai viaggiatori e le scale mobili sono attive.

EDIT2: Alle 11 e 02 è stata ripristinata l’illuminazione sulle banchine e scale mobili della metro A nella stazione Termini di Roma, rimaste al buio stamattina per quasi due ore. Lo si apprende da Atac. Dopo l’intervento dei tecnici l’illuminazione è tornata regolare.
Leggi anche: Prima di prendere un mezzo dell’ATAC leggete queste intercettazioni