Attualità

Simone Carabella racconta l’aggressione di Giuliano Castellino alla manifestazione del Circo Massimo

In un video pubblicato (e poi cancellato) sul suo gruppo ufficiale Simone Carabella racconta lo schiaffo che ha ricevuto da Giuliano Castellino di Forza Nuova, omettendo di dire il cognome, mentre stava parlando con i giornalisti a margine della manifestazione di Ragazzi d’Italia al Circo Massimo

simone carabella giuliano castellino

In un video pubblicato sul suo gruppo ufficiale Simone Carabella racconta lo schiaffo che ha ricevuto da Giuliano Castellino di Forza Nuova, omettendo di dire il cognome, mentre stava parlando con i giornalisti a margine della manifestazione di Ragazzi d’Italia al Circo Massimo. «Invitato da molti amici delle curve italiane per esprimere pacificamente le difficoltà degli italiani ,vengo aggredito in maniera infame da quelli che si definiscono la destra romana. Un certo Giuliano, una palla di lardo, mentre lasciavo un’intervista dove spiegavo che quella era una manifestazione Pacifica e senza colore politico, mi ha aggredito per poi fuggire in maniera vigliacca. A questo è ridotta la destra oggi? Ne prendo totalmente le distanze. Fiero di essere un estremista della legalità», scrive Carabella.

Simone Carabella racconta l’aggressione di Giuliano Castellino alla manifestazione del Circo Massimo

“Sei deficienti hanno creato un guazzabuglio enorme, se c’è da fare una scazzottata la faccio sul ring, io agisco in legalità e ritengo vigliacco e infame chi ti dà una pizza”, continua Carabella che poi dice che quelli di Forza Nuova “andrebbero manganellati forte”. E ancora: “Quelli sono cinque deficienti di Forza Nuova che per avere cinque minuti di celebrità hanno aggredito Carabella. Questo era un ciccione di 150 chili brutto quanto la fame che mi si è messo davanti… Ringrazio gli amici del Calcio Storico perché in quel momento un po’ di rabbia c’era…”

simone carabella giuliano castellino

Il video viene successivamente rimosso dal gruppo. Questo è il momento dello scoppio della rissa tra Carabella e Castellino:

Castellino è leader di Forza Nuova a Roma, vicinissimo a Fiore. Su di lui pesa la condanna a 6 anni chiesta dal pm per l’aggressione a due giornalisti dell’Espresso. Castellino è accusato anche di truffa perché avrebbe truffato 1,3 milioni di euro al sistema sanitario nazionale insieme a Giorgio Mosca. I due imprenditori, secondo l’accusa del procuratore aggiunto Paolo Ielo e del sostituto Alberto Pioletti, tra maggio del 2016 e dicembre 2017, dopo aver avviato alcuni punti vendita di integratori alimentari per soggetti affetti da celiachia, avevano ‘taroccato’ i buoni per acquistare cibo gluten-free e poi li presentavano alle ASL per ottenere i rimborsi.

Leggi anche: Gli schiaffi tra i partecipanti alla manifestazione dell’estrema destra al Circo Massimo