Fact checking

Sara Cunial: la candidata sospesa per i vaccini è stata riammessa

sara cunial 1

Nei giorni scorsi si era diffusa la voce che Sara Cunial, la candidata che aveva condiviso contenuti no-vax e per questo era stata tolta dalle liste del MoVimento 5 Stelle in Veneto fosse stata riammessa. Ma siccome “chi dice che il M5S è contro i vaccini dice sciocchezze” (cit.), si pensava a voci sbagliate. E infatti Sara Cunial è stata ufficialmente riammessa nelle liste del Veneto 2 – 02 anche se nel frattempo è scomparso il suo profilo Facebook.

Sara Cunial: la candidata sospesa per i vaccini è stata riammessa

Quando ieri alcuni giornali veneti avevano riportato la notizia, il professor Guido Silvestri, l’ascoltatissimo esperto del M5S sui vaccini, aveva smentito la notizia richiamando ufficialmente il popolo a “non dare spazio a fake news”, perché si sa, quei cattivoni dei giornali ce l’hanno sempre con il MoVimento 5 Stelle. Anche la senatrice Elena Fattori, pure lei ascoltatissima nel M5S sui vaccini, aveva smentito.
sara cunial 2
La Cunial «È stata riammessa perché ha accettato la linea del Movimento 5 Stelle sui vaccini, quel che era successo prima non ci interessa», hanno invece spiegato i vertici veneti dei 5 stelle a La Stampa oggi.
sara cunial 1
Elena Fattori ha invece spiegato in un commento che «è stara reinserita stamattina nella lista pare in seguito alla cancellazione di tutto il pregresso e l’assicurazione che non si occuperà di vaccini. Il che ovviamente non mi fa piacere ma non posso fare altro che prendermi la responsabilità eventualmente di monitorare».
sara cunial 3

Gli status di Cunial sui vaccini come genocidio gratuito

Sulla candidata che viene da Cismon del Grappa erano circolate fotografie di status su Facebook in cui parlava della possibilità di fornire vaccini gratis ai bambini come “genocidio gratuito”: “ricorda molto la politica di alcuni anni fa che prevedeva l’eutanasia di massa che doveva portare ad una rigenerazione genetica”. Rete Veneta, tg regionale del Veneto, l’aveva contattata per chiederle spiegazioni un paio di giorni fa ma lei non ha voluto commentare quegli status e aveva reso il profilo facebook chiuso dopo la telefonata.

Anche perché in altri status la Cunial chiedeva la riammissione nell’Ordine dei Medici di Gava e Miedico oppure elogiava il sindaco di Resana Loris Mazzorato che aveva distribuito un dossier sui danni da vaccino.
sara cunial movimento 5 stelle 2
Ma adesso la candidata che ha peccato è stata redenta ed è stata perdonata. E chi dice che il M5S è contro la bontà, dice sciocchezze.

Leggi sull’argomento: «Così il M5S mi ha scaricata»