Opinioni

Così Salvini si autosmentisce sui parlamentari PD da arrestare

Matteo Salvini si autosmentisce. Ieri sera su Twitter è comparso un tweet del Capitano in cui il ministro dell’Interno, in spregio alle leggi e alla democrazia di questo paese, invitava ad arrestare i parlamentari del Partito Democratico che erano saliti a bordo della Sea Watch 3. Il tweet è inequivocabile e non è possibile che il Capitano si riferisse all’equipaggio perché è evidente che Salvini con quel “Vanno arrestati” si sta riferendo ai politici “che vanno a bordo di una nave”, ovvero Fratojanni, Faraone, Delrio e Orfini.

salvini parlamentari arrestati

Ora però Salvini finge di non aver detto quel che ha detto. E augura “Buona gita” ai parlamentari del Partito Democratico.

salvini parlamentari arrestati 2

Il tweet di Salvini era stato pubblicato in occasione della sua partecipazione a Diritto e Rovescio in tv. E oggi, linkando la puntata su Facebook, Salvini dice che devono essere arrestati i membri dell’equipaggio e non i parlamentari. Cosa è successo, quindi?

salvini parlamentari arrestati 1

È successo che il tweet pubblicato da chi si occupa dei social network del Capitanoovvero la squadra di Luca Morisi assunta al ministero dell’Interno a un costo, calcolato da l’Espresso, di mille euro al giorno per il contribuente – diceva una cosa mentre Salvini in trasmissione si era riferito a un’altra cosa. Ma quello che è uscito sul suo canale ufficiale è inequivocabile. Ecco perché Salvini è costretto ad autosmentirsi. Con tutto quello che ci costa il suo staff. 

Leggi anche: Ma cosa hanno fatto a Morisi le donne della Sea Watch?