Opinioni

Salvini si è svegliato malissimo stamattina!

Matteo Salvini stamattina si è svegliato malissimo. E che sia di cattivissimo umore lo dimostra il suo intervento a Radio Anch’io, dove minaccia querele a “chi accosterà soldi della Lega alla Russia” perché i bilanci della Lega sono “trasparenti”. Il nervosismo del Capitano è derivato forse dall’indagine nei confronti del suo ex portavoce Gianluca Savoini per corruzione internazionale a causa della storia dei rubli promessi al Carroccio nell’audio portato alla luce da Buzzfeed. O forse ha finito le pallottole da sparare?

salvini soldi lega russia

In realtà, Salvini non ha mai querelato l’Espresso che per primo rivelò la storia dei rubli alla Lega, come dichiarato dal direttore Marco Damilano: “”I vertici della Lega una denuncia contro l’Espresso l’hanno presentata, parlando di incessante campagna diffamatoria. Citano diversi articoli ma non quello sulla richiesta di denaro a Putin. Il motivo è semplice: Salvini dice di non aver preso neppure un rublo ma non può smentire l’inizio di una trattativa con il governo russo. Che Gianluca Savoini, nel summit con gli emissari di Putin, parlasse a nome della Lega è certo. Non possiamo asserire che con lui ci fosse anche il ministro: ma resta un buco di dieci ore nel programma moscovita di un leader leghista solitamente iperconnesso”. E la Lega non ha mai spiegato chi fossero Luca e Francesco, gli altri due italiani nominati nell’audio. Ma d’altronde Salvini è quello che disse che non vedeva l’ora di farsi processare per la Diciotti e poi chiese l’immunità per la Diciotti.  Lui ha delle idee, ma se non gli convengono ne ha delle altre.

Leggi anche: Gianluca Savoini indagato per i rubli alla Lega