Opinioni

Roma Metropolitane, lo sciopero e le manifestazioni in Campidoglio

roma metropolitane sciopero campidoglio 1

Alcune decine di dipendenti di Roma Metropolitane, indossando la divisa da lavoro arancione, stanno manifestando sulle scale dell’Arce capitolina poiché “la società Roma Metropolitane è in una situazione difficile: ci sono tre bilanci non approvati e si attendono atti dal comune che possano sbloccare l’approvazione dei bilanci – ha spiegato Daniela Orlando della Filt Cgil -. Lo stipendio di aprile non è in cassa e non sono stati pagati i buoni pasto questo mese”. Quello che oggi i lavoratori, con tamburi e fischietti, stanno chiedendo al Campidoglio e alla sindaca di Roma, Virginia Raggi, è che “il Comune si smuova – ha aggiunto Orlando -, perché questa è una sua partecipata, e produca gli atti che scongiurino il fallimento, visto che Roma Metropolitane è una stazione appaltante ma ancora non firmano gli incarichi sul Pums, sugli ammodernamenti delle linee A e B e sulla funivia che già stiamo progettando”.

roma metropolitane sciopero campidoglio 1

C’è tempo “fino al 20 aprile, data in cui ci sarà l’assemblea con il socio unico e speriamo che per quella data si sblocchi la situazione. Ma intanto chiederemo oggi un incontro con l’amministrazione capitolina”, ha concluso la sindacalista Cgil, mentre i lavoratori hanno seguitato a protestare rumorosamente, esponendo alcuni cartelli che recitano “miRAGGIo” affianco all’immagine delle linee A, B e C della metro e “Sindaca, assessore e direttore, più fatti e meno parole”.

roma metropolitane sciopero campidoglio

Ma cosa rischia la citta’ se Roma Metropolitane dovesse effettivamente fallire o essere liquidata? “È interesse del Campidoglio, nostro con 160 posti di lavoro da garantire e della citta’ che l’azienda resista, altrimenti- dice la Uil Trasporti- ci scordiamo la mobilità per 5 anni: si ferma la linea C e si fermano tutti i progetti, dal Pums agli ammodernamenti delle metro a A e B perdendo circa 420 milioni di finanziamento statale. Se anche la società dovesse sparire, comunque, il carico di contenziosi fisiologico che si porta dietro la metro C non sparisce con Roma Metropolitane ma rimane in capo al Comune di Roma, come dimostra la giurisprudenza”.

Leggi sull’argomento: Roma Metropolitane verso la liquidazione?