Opinioni

Vaccini e conflitti d'interesse, Walter Ricciardi querela il senatore D'Anna

ricciardi d'anna

Il Presidente dell’Istituto superiore di sanità (Iss), Walter Ricciardi, in merito alle dichiarazioni del senatore D’Anna rilasciate nel corso della seduta pomeridiana del Senato avvenuta ieri, dove aveva denunciato presunti legami con una casa farmaceutica, ha dato mandato ai propri legali affinché sporgano una denuncia per diffamazione. Lo rende noto lo stesso Ricciardi precisando si è dimesso da tutti gli incarichi che precedentemente ricopriva già dal 2015. Le dichiarazioni del senatore risultano “particolarmente gravi poiché, oltre a ledere l’immagine e l’onorabilità del Presidente, danneggiano anche il prestigio e l’autorevolezza del più grande istituto di sanità pubblica”, spiega.
ricciardi d'anna
Ricciardi ha precisato che a partire dal primo settembre 2015, contemporaneamente all’assunzione della guida dell’Istituto, si è messo in aspettativa dall’Università Cattolica dimettendosi da tutti gli incarichi, compresi quelli compatibili, per dedicarsi esclusivamente all’Iss. L’accusa di conflitto d’interesse potenziale per l’Università Cattolica veniva da un’interrogazione presentata dalle senatrici Dirindin e Lo Moro di Articolo 1 – MDP. Le due senatrici chiedevano conto del finanziamento effettuato dalla Merck Sharp & Dohme, una delle maggiori aziende farmaceutiche del mondo, leader nella lotta contro le malattie prevenibili con vaccinazione, a favore dell’Università Cattolica del Sacro Cuore di Roma per la chiamata diretta di un professore di prima fascia nel settore scientifico Igiene generale e applicata della Facoltà di Medicina e Chirurgia. Ricciardi ha querelato di recente anche il Codacons.

Leggi sull’argomento: La richiesta di rinvio a giudizio per Carlo Rienzi (Codacons) per diffamazione